Di seguito riportiamo l'intervista a Pietro Paciello, CEO e Chief Analyst della Pro Markets Sagl, Asset Management Company, al quale abbiamo rivolto alcune domande sulla situazione di Piazza Affari e sulle strategie da seguire per diversi titoli.

Il Ftse Mib ha ritrovato la via dei guadagni dopo la correzione partita da area 21.000. Prevede ulteriori recuperi nel breve o sono da mettere in conto nuove vendite?

Credo che ormai Piazza Affari abbia un'impostazione a scendere, magari non in maniera troppo accentuata, ma tecnicamente parlando sta perdendo molta forza. Prescindendo dal rimbalzo di ieri, con il top segnato in area 21.000 rimane un'evidente divergenza ribassista per il Ftse Mib e questa ha portato al breakout veloce del primo livello di supporto a 20.750 punti.

Il prossimo sostegno è stimabile in area 20.350/20.300 e solo la violazione di questa soglia darebbe chiaramente l'avvio ad una fase discendente più intensa.

Attenzione quindi nelle prossime ore e nei giorni a venire al livello di supporto dei 20.350/20.300, perchè in caso di cedimento dello stesso allora potremo parlare di ribasso innescato e l'area target per il Ftse Mib sarà intorno ai 19.700 punti.

Fino a quando i 20.350/20.300 punti saranno difesi, visto che il mercato ha ancora una configurazione rialzista, la debolezza attuale non sarà preoccupante.