Di seguito riportiamo l'intervista a Pietro Paciello, CEO e Chief Analyst della Pro Markets Sagl, Asset Management Company, al quale abbiamo rivolto alcune domande sulla situazione di Piazza Affari e sulle strategie da seguire per diversi titoli.

Il Ftse Mib sta indietreggiando un po' dopo aver aggiornato venerdì scorso i massimi di periodo. Cosa aspettarsi nel breve?

Vedo che i mercati azionari restano sempre impostati al rialzo per ora, ma nel breve intravedo la possibilità di un leggero indebolimento a Piazza Affari.

Il Ftse Mib potrebbe andare a testare il primo supporto dinamico che stimo in area 23.600, segnalando che si tratta di un sostegno di grande valenza che sostiene le quotazioni dell'indice da agosto dello scorso anno.

Se dovesse verificarsi, sarà un test molto importante per il mercato e sul grafico allegato noto anche una divergenza ribassista.

Per questo sto iniziando a costruire in maniera molto graduale un piccolo posizionamento short e per il momento sono al ribasso al 30% su Piazza Affari, sue bancari e su un titolo del settore industriale.

Sarà il test di area 23.600 di Ftse Mib, qualora ci fosse, che mi farà aumentare o meno questa esposizione.
Al momento lavoro quindi moderatamente al ribasso con target a 23.600 punti e nel caso in cui questo supporto venisse messo sotto pressione ed eventualmente violato, allora a quel punto il Ftse Mib potrebbe davvero intraprendere la strada del ribasso.

Per me quella dei 23.600 punti rimane al momento un'area da comprare, quindi andrò a vedere se sarà testata e su quella soglia probabilmente chiuderò le posizioni short di breve e mi preparerò ad aprirne potenzialmente long.