Di seguito riportiamo l'intervista a Pietro Paciello, CEO e Chief Analyst della Pro Markets Sagl, Asset Management Company, al quale abbiamo rivolto alcune domande sulla situazione di Piazza Affari e sulle strategie da seguire per diversi titoli.
Pietro Paciello vi aspetta il lunedì e il venerdì alle ore 16 con il Market Talk OPENING BELL - NewTraderLab. Per info clicca qui.

Il Ftse Mib sta spingendo oltre la soglia dei 25.000 punti, su nuovi top dal 2008. La corsa al rialzo proseguirà nel breve?

A mio avviso bisogna fare dei distinguo tra valutazioni tecnico-grafiche e valutazioni esterne.
Graficamente il mercato avrebbe tutte le carte in regole per prendersi una pausa, e in verità lo diciamo da tempo, anche se ciò non avviene.

E' altresì vero che recentemente il Ftse Mib ha violato una resistenza statica che abbiamo più volte citato a 24.500 punti.

Questo era un livello tecnico che resisteva dal lontano 2009 e quindi va considerato un breakout molto potente e violento.

Nonostante nel breve il mercato sia fortemente ipercomprato e ad alcuni appaia eccessivo, compreso il sottoscritto, è evidente che la violazione dei 24.500 punti cui accennavo poc'anzi merita una grande considerazione.

Questo perchè apre per Piazza Affari degli scenari rialzisti fino a poco fa inimmaginabili.
Personalmente vorrei attendere una verifica dei 24.500 punti, ossia una potenziale fase di re-test d questo livello, il cosiddetto pull-back-

Se questo dovesse essere positivo, ragion per cui il Ftse Mib andrà a testare nuovamente i 24.500 punti per poi accelerare al rialzo, a quel punto secondo me si aprirà una fase bullish impressionante che potrebbe portare l'indice a rivedere i 28.000 punti, quale potenziale target indicato da Fibonacci.