Di seguito riportiamo l'intervista a Pietro Paciello, CEO e Chief Analyst della Pro Markets Sagl, Asset Management Company, al quale abbiamo rivolto alcune domande sulla situazione di Piazza Affari e sulle strategie da seguire per diversi titoli.

Il Ftse Mib sta vivendo una seduta pesante oggi, scivolando su nuovi minimi di periodo. La discesa in atto proseguirà ancora nel breve?

Piazza Affari è condizionata dalle imminenti scadenze elettorali in Europa,  a quanto pare più di altri mercati che stanno comunque scivolando.

Da segnalare che con la violazione di area 20.500 il Ftse Mib ha rotto anche il 38,2% di Fibonacci e questo gli conferisce una connotazione ribassista abbastanza forte ed evidente.

Il prossimo target per l'indice è la soglia psicologica e numerica dei 20.000/19.985 punti dove troviamo il 50% di Fibonacci.

Il Ftse Mib approderà su quest'area con una divergenza rialzista e quel livello potrebbe essere un punto dove osservare una prima pausa del ribasso.

Il mercato ha abbandonato precocemente a quanto pare un rimbalzo che poteva avere sicuramente maggiore profondità, ma che poi è stato disturbato dalle dichiarazioni di Trump e più in generale dagli scontri commerciali in atto con la Cina.

Con la violazione odierna e l'abbattimento dei precedenti minimi relativi, la configurazione rimbalzista del Ftse Mib sparisce e quindi ritorna l'adagio: vendere sulla forza.