Di seguito riportiamo l'intervista realizzata a Sante Pellegrino, trader indipendente, al quale abbiamo rivolto alcune domande sull'attuale situazione dei mercati e in particolare di Piazza Affari.

Il Ftse Mib ieri ha subito un duro colpo, scivolando pesantemente sotto quota 23.000. Come leggere questo ribasso e cosa aspettarsi ora?

Il Ftse Mib ieri ha bucato il supporto dinamico che avevamo indicato nell'ultima intervista a 23.220 punti, violando in seguito anche il sostegno vitale dei 22.860 punti.

Al di sotto di questa soglia siamo costretti ad invertire completamente il trend del Ftse Mib che mi aspettavo ribassista già diverso tempo fa.

Con la violazione dei 22.860 punti la negatività del mercato si rafforza perchè spinge l'indice a prendere una direzione più decisa al ribasso.

Il movimento in atto potrebbe condurre il Ftse Mib verso i 22.285 punti in primis e in seguito in direzione dei 21.970 punti, senza escludere estensioni ribassiste fino ai 21.570 punti, per andare a chiudere alcuni gap lasciato aperti.

L'eventuale raggiungimento di quest'ultima soglia dovrebbe avvenire con un ipervenduto sul Ftse Mib e bisognerà auspicare che le quotazioni non vadano oltre i 21.570 punti in accelerazione.

Per tornare ad essere positivi l'obiettivo è di scavalcare le doppie resistenze cicliche e statiche che si trovano a 23.585 e a 23.750 punti.