Di seguito riportiamo l'intervista realizzata a Sante Pellegrino, trader indipendente, al quale abbiamo rivolto alcune domande sull'attuale situazione dei mercati e in particolare di Piazza Affari.

Il Ftse Mib sta provando a spingersi oltre i recenti top di periodo in area 24.200. C'è spazio per ulteriori rialzi nel breve?

Dopo aver lambito l'area dei 24.200 prima di fine gennaio, il Ftse Mib ha perso velocemente circa 1.000 punti, scendendo a mettere sotto pressione il supporto dei 23.265 punti.

Gli acquisti sono subito tornati a dominare la scena e hanno permesso all'indice di riportarsi rapidamente sopra la soglia vitale dei 23.700 punti.

Il Ftse Mib sta provando ora a riagganciare area 24.200 e una volta superata questa fase di swing potrà allungare verso i 24.420 punti e i 24.730 punti come resistenze superiori.

Se l'indice dovesse riuscire a scavalcare questi due ostacoli punterà all'obiettivo dei 25.630 punti.
Lo scenario rialzista sarà invece negato in caso di flessioni del Ftse Mib al di sotto dei 23.200 punti, visto che in tal caso la discesa proseguirà verso i 22.700 punti come primo step.

Confermo una view positiva a Piazza Affari dove nel breve, vista la recente evoluzione, non dovranno sorprese ulteriori salite nel breve.

Cosa può dirci in merito al recente andamento del Dax30 e dell'S&P500? Quali le sue attese per le prossime sedute?

Il Dax ha avviato un recupero dal supporto dei 12.940 punti, con un movimento in range tra questo livello e i 13.600 punti.

Sarà importante per l'indice tedesco mantenersi sopra i 13.350 punti, per andare a riagganciare i 13.630 punti, il superamento dei quali aprirà le porte ad un allungo verso i 13.730 e i 13.950 punti, con approdo successivo sui 14.050 punti.