Di seguito riportiamo l'intervista realizzata a Sante Pellegrino, trader indipendente, al quale abbiamo rivolto alcune domande sull'attuale situazione dei mercati e in particolare di Piazza Affari.

Il Ftse Mib ha vissuto due sedute tutte in recupero dopo il ribasso della scorsa settimana. I minimi raggiunti di recente potranno arginare la discesa e favorire ulteriori rimbalzi?

Sicuramente l'area dei 19.600/19.500 raggiunta la scorsa settimana dal Ftse Mib rappresenta un minimo importante e al contempo il secondo supporto di ciclo preventivamente individuato.

Da questi livelli l'indice ha rimbalzato, cosa molto importante, e ha scongiurato per ora un ulteriore affondo in volatilità.

Il Ftse Mib ieri si è riportato sopra il vecchio supporto, diventato in seguito resistenza, a 20.098 punti.
L'obiettivo a questo punto è quello di un allungo verso la resistenza a 20.486 punti, superati i quali l'indice tornerà in zona di salvezza e potrà andare a recuperare l'area dei 21.200.

Inutile dire che per il Ftse Mib i 19.600/19.520 punti sono un supporto di vitale importanza, la cui violazione porterà violentemente verso i 18.200 punti, a poca distanza quindi dai minimi di fine 2018.

Per il momento mi aspetto un recupero dell'indice e dopo il netto calo di maggio, il mese in corso dovrebbe vedere un ritorno degli acquisti, facendo attenzione all'appuntamento delle scadenze tecniche trimestrali in agenda il terzo venerdì di giugno.

Cosa può dirci in merito al recente andamento dell'S&P500 e del Dax30 e cosa si aspetta ora per questi due indici?