Di seguito riportiamo l'intervista realizzata a Sante Pellegrino, trader indipendente, al quale abbiamo rivolto alcune domande sull'attuale situazione dei mercati e in particolare di Piazza Affari.

Il Ftse Mib ha continuato a perdere quota ieri, spingendosi ad un passo da area 20.500. A suo avviso sono stati già raggiunti livelli da cui ripartire?

Il Ftse Mib è sceso sul primo supporto ciclico a 20.990 punti, la cui violazione ha spinto le quotazioni verso il minino successivo a 20.645 punti.

L'indice è ad un passo dal secondo supporto ciclico che passa proprio a 20.600 punti, la rottura dei quali aprirà le porte ad una flessione ulteriore verso i 20.170 punti.

Su tenuta di questo supporto il Ftse Mib potrà dare vita ad un rimbalzo visto che siamo già entrati in ipercomprato.
L'atteso tentativo di recupero può essere però inficiato dalle resistenze statiche e cicliche che si trovano a 21.685 e a 21.700 punti.

Fino a quando il Ftse Mib non supererà questi livelli rimarrà in una zona di ribasso e solo al di sopra di area 21.700 si potrà pensare ad un ritorno sui massimi dell'anno in area 22.350.

Al di sopra di questo livello si apriranno spazi di ascesa verso top più alti a 22.680 punti prima e a 23.164 punti in seguito.