Di seguito riportiamo l'intervista realizzata a Sante Pellegrino, trader indipendente, al quale abbiamo rivolto alcune domande sull'attuale situazione dei mercati e in particolare di Piazza Affari.

Il Ftse Mib sta aggiornando i top del 2019 poco oltre i 24.000 punti. Quali scenari si possono ipotizzare per le prossime sedute?

Parlando in generale delle Borse, la mia idea è che le stesse rimarranno impostate al rialzo grazie al Trump pattern, ossia al fatto che Trump sia come presidente un pattern rialzista.

Questo scenario dovrebbe rimanere valido fino alle elezioni presidenziali dell'autunno, anche considerando che gli ultimi scontri con Iran di fatto hanno dato forza a Trump.

Il tema dell'impeachment passa così in secondo piano e sicuramente il presidente Usa è stato abile a creare questo "emotional pattern" che ha dato la possibilità agli indici azionari Usa, e non solo, di scontare un po' il forte ipercomprato, appoggiarsi sui supporti e ripartire al rialzo.

Stesso discorso vale a Piazza Affari che manterrà un'intonazione al rialzo fino a quando il Ftse Mib non scenderà al di sotto dei 23.000 punti.

Senza dubbio è stato positivo il superamento delle resistenza a 23.680 e a 23.800 punti, swing rialzisti molto importanti la cui rottura dovrebbe condurre ora il Ftse Mib verso i 24.100 punti prima e in seguito in direzione di area 24.350.

Con la violazione di quest'ultimo ostacolo si apriranno le porte per un allungo più deciso verso la soglia psicologica dei 25.000 punti.

Una distensione dei toni tra Stati Uniti e Iran porterà ad una forte ripresa al rialzo delle Borse che sarà favorito anche dall'eventuale accordo sulla trade war tra Usa e Cina.