Di seguito riportiamo l'intervista realizzata a Sante Pellegrino, trader indipendente, al quale abbiamo rivolto alcune domande sull'attuale situazione dei mercati e in particolare di Piazza Affari.

Sante Pellegrino il prossimo 25 ottobre terrà un corso dal titolo: I segreti del trading intrady. Per info clicca qui

Il Ftse Mib è stato respinto verso il basso dopo aver lambito i massimi dell'anno, mantenendosi per ora sopra quota 21.800. Quali evoluzioni si possono prevedere nel breve?

Per l'Italia continuano ad arrivare buone notizie dal frontre obbligazionario, con flussi di investimento costanti.
Quanto al Ftse Mib, il fatto che sia tornato al di sotto dei 22.040 punti, livello che segna la prima resistenza ciclica, sicuramente non è un fattore positivo.

C'è da dire però che al momento stiamo vivendo una fase di lateralità e almeno fino a quando il Ftse Mib non scenderà sotto i 21.500 punti e i 21.195 punti in seguito, la view continuerà ad essere positiva.

In caso di flessioni al di sotto dei 21.195 punti lo scenario cambierà bruscamente in negativo, visto che l'indice vedrà aumentare il rischio di un'ampia flessione verso il target dei 20.350 punti.

Su questo livello c'era non solo un gap aperto, ma anche un doppio inside che ha portato il Ftse Mib dai 20.350 ai 22.040 punti.