Di seguito riportiamo l'intervista realizzata a Sante Pellegrino, trader indipendente, al quale abbiamo rivolto alcune domande sull'attuale situazione dei mercati e in particolare di Piazza Affari.

Il Ftse Mib ha avviato un movimento a passo di gambero dopo il test di area 21.500. Quali scenari si possono ipotizzare per le prossime sedute?

Il Ftse Mib ha effettivamente realizzato quello che avevamo previsto, superando la prima resistenza ciclica a 20.917 punti e la seconda a 21.291 punti.

Domani ci sarà la scadenza ciclica e il supporto previsto per la stessa è a 20.958 punti, raggiunto il quale bisognerà interpretare quello che sarà il futuro del prossimo ciclo.

Nel breve quindi il Ftse Mib potrebbe muoversi in direzione dei 20.960 punti, per definire questo supporto statico, alternativamente dovremmo vedere dei minimi in area 20.200.

Improbabile a mio avviso il raggiungimento di quest'ultima soglia da parte dell'indice perchè quello che scade domani è un doppio ciclo, in quanto ci sarà l'inizio di un ciclo giornaliero e mensile.

Quest'ultimo porterà il Ftse Mib a realizzare un top durante l'estate, ma siccome il ciclo annuale è di forte volatilità, dobbiamo essere sempre pronti per tutto l'anno a vedere nuovi top e nuovi bottom.

In sostanza, dal momento che il ciclo mensile che partirà domani è rialzista, se il supporto dei 20.958 punti sarà confermato, il Ftse Mib tornerà a 21.290 punti prima e poi si spingerà verso i 21.770 punti.