Di seguito riportiamo l'intervista realizzata a Sante Pellegrino, trader indipendente, al quale abbiamo rivolto alcune domande sull'attuale situazione dei mercati e in particolare di Piazza Affari.

Il Ftse Mib ha reagito con forza dai minimi toccati in avvio di settimana, riportandosi in area 24.000. Cosa aspettarsi a questo punto a Piazza Affari?

Piazza Affari è stata messa alla prova dopo il caso del coronavirus così il Ftse Mib ha stornato, al pari degli altri indici azionari, scendendo sul supporto vitale dei 23.500 punti.

Da questo livello si è avuto un pronto rimbalzo dell'indice, tornato ieri poco oltre i 24.000 punti, con prossimo obiettivo a 24.090 punti.

Con il superamento di quest'ultima resistenza il Ftse Mib punterà ai 24.344 punti prima e in seguito ai 24.670 punti.
Se l'indice sarà in grado di superare questi ostacoli, si aprirà nuovi spazi di crescita con possibilità di raggiungere i 25.600 punti più avanti nel tempo.

Lo scenario rialzista appena descritto sarà negato dall'eventuale rottura della trendline e del supporto statico e di quello dinamico che si incrociano tutti e tre a 23.450 punti di Ftse Mib.

L'indice non dovrà quindi scendere sotto il livello appena segnalato, pena un forte crollo verso i 22.900 e i 22.500 punti, segnalando come ultima base un livello ben più basso a 21.640 punti.

La mia idea è che il Ftse Mib in questo momento sia meglio impostato di altri indici azionari che devono recuperare e riconquistare le prime resistenze che determineranno un ritorno della positività.