Di seguito riportiamo l'intervista realizzata a Sante Pellegrino, trader indipendente, al quale abbiamo rivolto alcune domande sull'attuale situazione dei mercati e in particolare di Piazza Affari.

Il Ftse Mib ieri ha raggiunto un minimo a 20.093 punti, livello da segnalato nell'intervista della scorsa settimana. Vede ulteriori rischi al ribasso nel breve?

A Piazza Affari il trend si conferma negativa e proprio ieri, come da lei evidenziato, il Ftse Mib ha raggiunto il secondo importante supporto a 20.098 punti.

La strada verso il recupero dipenderà solo dalla doppia resistenza sia statica che dinamica a 20.486 punti.

Il superamento di questo primo ostacolo spingerà l'indice verso la successiva resistenza dinamica a 20.900 punti e in seguito in direzione di quella statica a 21.200 punti.

Solo al di sopra di queste resistenze il Ftse Mib sarà fuori da una zona di vendita.

Al ribasso invece, nel caso in cui l'indice dovesse rompere con una pesante chiusura anche in volatilità i 20.098 punti, si assisterà subito ad una discesa verso i 19.600/19.500, a chiudere alcuni gap.

Se ci sarà panico il Ftse Mib potrebbe anche ritornare a 18.175 punti, dove troviamo un terzo supporto ciclico.

Nel breve quindi non sono da escludere nuovi ribassi a Piazza Affari, anche perchè non è ancora finito il ciclo negativo.