Di seguito riportiamo l'intervista realizzata a Sante Pellegrino, trader indipendente, al quale abbiamo rivolto alcune domande sull'attuale situazione dei mercati e in particolare di Piazza Affari.

Il Ftse Mib ha aggiornato nuovamente i massimi dell'anno, spingendosi al test dei 22.750 punti. Il rialzo in atto proseguirà nel breve?

Per il Ftse Mib si conferma sempre importante il riferimento dei 22.600 punti, dove troviamo la prima resistenza ciclica che è stata superata in avvio di settimana.

L'indice lunedì ha chiuso gli scambi al di sopra del livello appena segnalato, mentre ieri abbiamo avuto una sessione inside.

Come già evidenziato nell'intervista della scorsa settimana, sarà necessario non solo avere un pattern di breakout, ma sarà importante che lo stesso sia accompagnato da acquisti con volumi, cosa che al momento non sembra esserci.

Probabilmente il Ftse Mib, al pari degli altri indici internazionali, attende il verdetto della Fed questa sera per confermare eventuali aggiustamenti su questi importantissimi livelli di resistenza per il mercato.

Solo un pattern di volumi in acquisto potrà portare il Ftse Mib a salire fino ai 23.030 punti, in caso contrario, visto il forte ipercomprato, si andranno a ritestare i 22.070 punti prima e in seguito i 21.835 punti.

Quest'ultimo supporto sarà fondamentale, perchè in caso di mancata tenuta dello stesso l'indice scenderà verso i 21.500 punti dove andrà colmato un gap ancora aperto, con proiezioni successive verso i 21.060 punti nella peggiore delle ipotesi.