Di seguito riportiamo l'intervista realizzata a Sante Pellegrino, trader indipendente, al quale abbiamo rivolto alcune domande sull'attuale situazione dei mercati e in particolare di Piazza Affari.

Il Ftse Mib è reduce da quattro sedute in flessione che lo hanno riportato sotto quota 21.500. Quali scenari si possono ipotizzare per le prossime sedute?

Il Ftse Mib sulla prima resistenza ciclica a 22.330 punti ha fatto marcia indietro e in seguito ha violato al ribasso i 21.670/21.665 punti, supporto spartiacque, per cui la direzione ora è verso il primo supporto ciclico a 20.990 punti.

Quest'ultimo livello è un supporto sia ciclico che di swing, quindi un'ulteriore flessione del Ftse Mib sotto i 20.990 punti aprirà un nuovo scenario che confermerebbe una forte negatività con proiezioni a 20.630 punti prima e in seguito ai 20.170 punti.

L'unica condizione per poter assistere ad una ripresa degli acquisti è rappresentata da un ritorno del Ftse Mib sopra i 21.670 punti, con conseguente superamento di una prima zona resistenziale a 22.060 punti e di una seconda a 22.330 punti, ossia sui top dell'anno.

Solo al di sopra di questi due ostacoli l'indice potrà spingersi ancora in avanti verso i 22.700 punti prima e in seguito in direzione dei 23.150 punti.

L'auspicio è che il ribasso in atto sia solo un ritorno dell'indice sulla trendline che passa sui supporti a 20.990 e a 20.630 punti.