Possibile una gamba rialzista interessante, a patto che siano superate alcune resistenze

Partendo dal grafico giornaliero troviamo, oltre alla M200 in zona 20135, una resistenza statica tra 20700 e 21mila. I titoli per la nuova ottava. L’intervista a P.Torcolacci.

Di seguito riportiamo l’intervista sull’indice S&P/Mib e su alcune delle blue chips quotate a Piazza Affari, con domande rivolte a Pasquale Torcolacci, trader privato e titolare del sito: www.iltraderinborsa.it. L’intervista è stata realizzata in collaborazione con Roberto Scudeletti.L’indice Ftse Mib ha tentato nuovamente di avvicinare i recenti massimi, fallendo però nel suo tentativo, ma rimanendo sempre a poca distanza dagli stessi. Quale evoluzione ci si può attendere per le prossime sedute?Continua la fase di incertezza massima della borsa italiana, testimoniata da una settimana perfettamente laterale tra il minimo di 19890 ed il massimo di 20600, a causa delle resistenze sui vari grafici temporali che frenano una ulteriore avanzata, ma che se superate daranno il via ad una ulteriore gamba rialzista percentualmente interessante. Partendo dal grafico giornaliero troviamo, oltre alla M200 in zona 20135, una resistenza statica tra 20700 e 21mila (seconda spalla) in corrispondenza coi massimi precedenti di inizio anno (prima spalla) che costituiscono insieme alla formazione a V dei minimi di marzo (testa) la configurazione testa spalla di cui parlavamo la settimana scorsa. Al superamento delle due spalle si prevede un rialzo pari all’altezza tra testa e spalla (che è stata da 13mila a 20700), quindi verso zona 29-30mila circa! Rimaniamo coi piedi per terra e nel grafico settimanale osserviamo come la resistenza sia rappresentata dalla M50 weekly in zona 21440, sopra la quale spazio per la M100 a 28945, con supporto nella M12 a 18500. Infine il grafico mensile presenta la resistenza nella M12 a 20980, sopra la quale spazio per la M24 a 28580 circa. Per le prossime sedute abbiamo quindi due visioni antitetiche. La prima visione, di continuazione del trend rialzista in atto, punta al superamento di quota 20600-700 prima e 21mila poi, con primo ostacolo la M50 settimanale a 21400, sopra cui spazio per una accelerazione verso 22500 e 23300 ed estensione verso 25-26mila, tanto per incominciare. La seconda visione prevede una tenuta della fascia di resistenza di cui sopra, con cedimento di 19890 e spazio per 19mila-18500, con eventuale estensione, al momento improbabile verso M100 daily a 17500 circa.