Di seguito riportiamo l'intervista realizzata a Gianluigi Raimondi, analista tecnico e co-fondatore di Finanzaoperativa.com, con domande sull'indice Ftse Mib e su alcune blue chips.

Il rialzo del Ftse Mib continua ad essere ostacolato dall'area dei 22.000. Quali scenari si possono ipotizzare per le prossime sedute?

Nell'intervista dela scorsa settimana mi ero espresso in termini positivi su Piazza Affari, anticipando la possibilità di ulteriori rialzi per il Ftse Mib.

Anche oggi premo nuovamente il tasto buy perchè l'indice dovrebbe spingersi ancora in avanti verso area 22.250/22.360, riportandosi così sui massimi dell'anno raggiunti a luglio.

In sostanza il Ftse Mib potrebbe allungare ancora il passo grosso modo fino ad area 22.400, raggiunta la quale mi aspetto una possibile fase laterale di consolidamento.

In alternativa a quest'ultima si potrebbe assistere all'inizio di un movimento correttivo.
La possibilità di nuovi rialzi per il Ftse Mib è condizionata ovviamente al superamento dell'ostacolo in area 22.000, fermo restando che non si dovrebbe andare molto lontano perchè ritengo che il rialzo abbia il fiato corto.

Se non sarà confermato il superamento dei 22.000 punti, posiziono il mio stop a 21.630 punti di Ftse Mib, visto che al di sotto di tale soglia si profilerebbe l'inizio di un movimento correttivo che potrebbe rivelarsi anche profondo.