Di seguito riportiamo l'intervista realizzata a Gianluigi Raimondi, analista tecnico e co-fondatore di Finanzaoperativa.com, con domande sull'indice Ftse Mib e su alcune blue chips.

Il Ftse Mib sta aggiornando i massimi dell'anno dopo essersi riportato sopra quota 22.000. la tendenza rialzista in atto è destinata a proseguire?

Il rialzo del del Ftse Mib a mio parere può proseguire, previo un movimento laterale di consolidamento, perchè eravamo in ipercomprato già la scorsa settimana.

L'indice dopo essersi spinto oltre i 22.000 punti ha corretto fino ad area 21.800 e poi è tornato a salire, toccando proprio ieri nuovi massimi dell'anno, ma siamo tornati in territorio di ipercomprato.

Ci sono le condizioni per una prosecuzione dell'uptrend, ma come detto prima è essenziale una fase di consolidamento.

In quest'ottica il Ftse Mib potrebbe oscillare intorno ai 22.110/22.150 punti e poi allungare il passo verso i 22.250/22.300 punti prima e in seguito arrivare fino alla soglia dei 22.500.

L'eventuale conferma del cedimento di quota 21.835 punti, dove transita al momento il supporto dinamico ascendente che sostiene l'uptrend dei corsi dalla fine di maggio, innescherebbe un ritracciamento del Ftse Mib.
Il primo target sarebbe in area 21.500, sotto cui si guarderà ai 21.050/20.985 punti.