Di seguito riportiamo l'intervista realizzata a Gianluigi Raimondi, analista tecnico e co-fondatore di Finanzaoperativa.com, con domande sull'indice Ftse Mib e su alcune blue chips.

Il Ftse Mib ieri ha ripiegato nel finale dopo aver toccato nuovi massimi dell'anno. Quali scenari si possono ipotizzare a Piazza Affari?

Premetto che onestamente non pensavo che il Ftse Mib ce l'avrebbe fatta a segnare nuovi massimi dell'anno.

L'indice però è riuscito a violare il top di luglio in area 22.350 e attenendomi alla mera analisi tecnica, il superamento di questa resistenza apre a questo punto un nuovo scenario rialzista.

Quest'ultimo potrebbe proiettare il Ftse Mib, anche in ottica di breve termine, in area 22.750 in prima battuta e poi sin verso la soglia dei 23.000 punti, previa una pausa laterale di consolidamento in zona 22.600.

La suddetta fase è auspicabile per favorire anche un allontanamento dei principali indicatori tecnici dalla zona di ipercomprato che al momento, è bene precisarlo, non è stata ancora raggiunta.

Stando alla lettura del grafico del Ftse Mib non si può non essere costruttivi al momento, fermo restando che guarderei con attenzione in primis al livello dei 22.350, con uno stop loss molto rigido sulla soglia dei 22.000 punti.