Di seguito riportiamo l'intervista realizzata a Gianluigi Raimondi, analista tecnico e co-fondatore di Finanzaoperativa.com, con domande sull'indice Ftse Mib e su alcune blue chips.

La scorsa settimana non aveva escluso una discesa del Ftse Mib al di sotto di area 20.000, come di fatto sta avvenendo. Il ribasso dunque proseguirà nel breve?

Posso ribadire il fatto che il Ftse Mib non ha ancora toccato il fondo, ma a questo punto ci stiamo avvicinando. Un livello sul quale faccio affidamento e che a mio parere non sarà violato per ora è quello di area 19.500 di Ftse Mib, segnalando un supporto intermedio a 19.770 punti, molto vicino quindi ai valori attuali.

Gli indicatori tecnici non sono ancora in zona di ipervenduto e la volatilità resta abbastanza elevata.
Se anche la seduta odierna si concluderà in rosso, sarà la quarta giornata consecutiva con una candela ribassista per il Ftse Mib.

Questo mi porta a pensare che area 19.500 potrà essere raggiunta, ma prima ci sarà una fase di consolidamento laterale in zona 19.770.

La mia idea in ogni caso è che l'indice possa scendere ancora nel breve, e qualora la mia previsione dovesse rivelarsi errata, una possibile e credibile inversione di tendenza si avrebbe solo con la conferma del superamento da parte del Ftse Mib di area 20.130.

Al di sopra di questo livello potremmo assistere ad un primo timido tentativo di ripresa con target in zona 20.500/20.680 punti.