Di seguito riportiamo l’intervista sull’indice Ftse Mib e su alcune delle blue chips quotate a Piazza Affari, con domande rivolte a Roberto Scudeletti, trader indipendente e titolare del sito www.prtrading.it.

Il Ftse Mib è arrivato a segnare nuovi massimi dell'anno, cedendo il passo ad alcune prese di profitto in chiusura di ottava. Quali scenari si prospettano per le prossime sedute?

Abbiamo assistito giovedì scorso al superamento dei massimi dell’anno da parte del Ftse Mib, mentre nell’ultima giornata della settimana una seduta negativa l’ha vanificata.

Ora sarà importante verificare se la falsa rottura dei top 2019 sarà foriera di una semplice correzione o di una inversione del chiaro trend rialzista in corso.

Per le prossime sedute, sotto la chiusura del gap up a 21.911 punti, potremo assistere per il Ftse Mib ad un approfondimento della discesa verso i 21.625 punti e in seguito in direzione della prima area di supporto a 21.511-21.400 punti circa.

Da non escludere un'eventuale estensione del ribasso a 21.100 punti, al cui cedimento vedremo ulteriori vendite sulla seconda importante zona a 20.990-20.910 e 20.860 punti.

Questi livelli di prezzo dovrebbero favorire un ritorno dei compratori, pena il ritorno sul doppio supporto mensile a 20.430-20.345 punti circa e su quelli settimanale e giornaliero a 20.265-20.200 punti.