Di seguito riportiamo l’intervista sull’indice Ftse Mib e su alcune delle blue chips quotate a Piazza Affari, con domande rivolte a Roberto Scudeletti, trader indipendente e titolare del sito www.prtrading.it.

Il Ftse Mib ha portato avanti la sua marcia rialzista, arrivando al test di area 22.000. Si aspetta un superamento di questo ostacolo in tempi brevi?

Dopo la seconda settimana tutta positiva, Piazza Affari si trova a pochi passi dai massimi dell’anno, ma l’andamento praticamente verticale delle ultime sedute, con l’aggiunta di un paio di gap up, potrebbe invece favorire una semplice correzione.

Partiamo da quest’ultima visione, con la perdita da parte del Ftse Mib dei 21.850 punti che vedrebbe la chiusura dell’ultimo gap up a 21.777 punti e successiva estensione verso il successivo intorno ai 21.500 punti.

Al di sotto di questa soglia per l'indice ci sarà spazio per le prime medie, giornaliera, settimanale e mensile, che si trovano in area 21.366-21.300, dove si potrebbe assistere ad un ritorno dei compratori.

In mancanza di ciò per il Ftse Mib ci sarà un'estensione negativa verso le medie daily a 12 e 100 periodi, tra 21.260 e 21.150 punti e i supporti successivi da 21.040-20.890 sino a 20.540 punti circa.