Di seguito riportiamo l’intervista sull’indice Ftse Mib e su alcune delle blue chips quotate a Piazza Affari, con domande rivolte a Roberto Scudeletti, trader indipendente e titolare del sito www.prtrading.it.

Il Ftse Mib ha vissuto una settimana speculare a quella precedente, con un buon recupero dai minimi di fine maggio. C'è spazio per ulteriori rimbalzi nel breve?

Piazza Affari in queste prime sedute di giugno ha tenuto i minimi di maggio e ha visto il Ftse Mib rimbalzare su importanti resistenze mensili, con altre giornaliere e settimanali subito poco sopra.

Nel breve infatti, sopra i massimi settimanali di 20.454 punti, troviamo la doppia resistenza della media a 24 periodi, settimanale e giornaliera, rispettivamente a 20.480 e 20.510 punti, con spazio per la cugina giornaliera a 100 periodi a 20.688 punti.

In corrispondenza di quest'ultimo livello per il Ftse Mib in un primo momento si potrebbe vedere la ripresa delle vendite, altrimenti si avrà un ulteriore progresso verso la doppia chiusura del gap down a 20.767 e 20.978 punti circa, con obiettivo la media giornaliera a 50 periodi a 21.122 punti.

Viceversa, sotto i 20.240 punti di Ftse Mib attenzione al supporto nell’incrocio delle medie giornaliere a 12 e 200 periodi a 20.140 punti circa, sotto cui ulteriore ribassi all’orizzonte verso i 19.880-19.800 e i 19.679 punti.