Di seguito riportiamo l’intervista sull’indice Ftse Mib e su alcune delle blue chips quotate a Piazza Affari, con domande rivolte a Roberto Scudeletti, trader indipendente e titolare del sito www.prtrading.it.

Il Ftse Mib ha vissuto un'altra settimana tutta in salita, aggiornando nuovamente i massimi del 2019. Si aspetta un seguito della tendenza in atto nel breve?

Dopo l’ennesima accelerazione quasi verticale con tanto di gap up iniziale un dubbio si infiltra nella mente: continuazione del rialzo o correzione a Piazza Affari?

Nel primo caso ci viene in aiuto il grafico mensile allegato che indica come obiettivo per il Ftse Mib, chissà se di breve o di medio periodo, la media analoga a 200 periodi a 24.100 punti.

Il raggiungimento di questa soglia sarà credibile a patto che venga superato dal Ftse Mib il massimo della scorsa settimana a 23.585 punti e le resistenze intermedie tra 23.640-23.810 e 23.980-24.040 punti circa.

Viceversa, sotto i 23.400-23.290 punti circa, spazio per il primo supporto sulla media giornaliera a 12 periodi a 22.990 e chiusura del gap up a 22.946 punti.

Al di sotto di quest'ultimo livello assisteremo ad una ulteriore discesa del Ftse Mib verso la media a 24 periodi a 22.570 punti, con possibile affondo in zona 22.357 (massimo precedente) e le medie sempre daily a 50 periodi e 100 periodi, rispettivamente a 22.188 e 21.750 punti, con l’importante supporto intermedio settimanale a 22.090 punti circa.