Di seguito riportiamo l’intervista sull’indice Ftse Mib e su alcune delle blue chips quotate a Piazza Affari, con domande rivolte a Roberto Scudeletti, trader indipendente e titolare del sito www.prtrading.it.

Il Ftse Mib ha recuperato terreno durante la scorsa settimana, mantenendosi però ancora al di sotto di area 21.000. Si aspetta nuovi progressi nel breve?

Dopo il rialzo in gap up di lunedì scorso, il Ftse Mib nei rimanenti quattro giorni si è barcamenato tra la media giornaliera a 24 periodi, che correttamente ora funge da supporto a 20.420 punti circa, e la cugina a 100 periodi poco sopra i 20.700 punti, che rappresenta la successiva resistenza.

Nel breve quindi, solo sopra quest’ultimo livello e precisamente oltre i 20.740 punti potremo assistere ad un ulteriore rialzo del Ftse Mib verso la chiusura del precedente gap down in zona 20.905-20.980.

Da non escludere un'eventuale estensione verso la media giornaliera a 50 periodi a 21.045 punti e possibile accelerazione sulle resistenze settimanali e mensili rispettivamente a 21.120 e 21.350 punti circa.

Viceversa, sotto i 20.575-20.445 punti troviamo una serie di supporti tra e 20.390-20.280 e 20.150-19.880 punti, la cui mancata tenuta ci vedrebbe osservare un ritorno del Ftse Mib verso i minimi relativi a 19.680-19.535 punti.