Viceversa, attenzione alla perdita ovviamente dei 21mila punti prima e dei 20.870 punti in seguito, sotto cui ci sarà spazio per il primo supporto giornaliero della media daily a 12 periodi a 20.730 punti, con eventuale estensione verso area 20.590-20.470 e 20.400-20.315 punti, sulla media daily a 200 periodi, la cui tenuta dovrebbe favorire una ripresa dei corsi.

Venerdì scorso Intesa Sanpaolo è stato il migliore tra i bancari, mentre Unicredit si è mostrato decisamente più cauto. Cosa può dirci di questi due titoli?

Intesa Sanpaolo si sta dando da fare, dopo l’oramai quasi noioso e ripetitivo crollo tipico del comparto bancario, per arrivare ad una vera e convincente inversione rialzista, ma si trova proprio in questi giorni al cospetto di una importante doppia resistenza tecnica.

Dopo una serie di minimi intorno a 1,884 euro e a massimi relativi intorno a 2-2,10 euro, il titolo ha rotto gli indugi, superando al rialzo la parte alta e salendo verso la media giornaliera a 200 periodi e la resistenza statica, intorno all’area 2,19-2,20 euro circa, in attesa di nuovi sviluppi.

Lo scenario rialzista proseguirà sopra i 2,20 euro, con supporti a 2,10-2,04 euro e prossime resistenze a 2,350 e 2,470 euro.

Vorresti scoprire le migliori tecniche per operare sui mercati finanziari?

Iscriviti da qui per rimanere sempre aggiornato sugli eventi di formazione gratuita di Trend-Online.com