Di seguito riportiamo l'intervista realizzata a Laura Sovardi, trader indipendente e corresponsabile del sito www.pietro-pitt-origlia.it, alla quale abbiamo rivolto alcune domande sui mercati finanziari.

I mercati azionari hanno visto un'impennata della volatilità nelle ultime sedute, con forti ribassi alimentati dai timori sul coronavirus. Quali i possibili scenari nel breve? Si aspetta ulteriori ribassi?

Sono giornate da nervi tesissimi quelle che stiamo vivendo da inizio settimana sui mercati azionari.
Alcune avvisaglie si erano intraviste nelle ultime ore della scorsa ottava e ora le Borse tornano a fare i conti, e questa volta in maniera decisamente diversa rispetto a qualche settimana fa, con il “coronavirus”.

Il contagio si è esteso non solo al nostro Paese, diventato il terzo al mondo per numero di contagiati, ma anche in Corea del Sud ed Iran.

La paura degli investitori è che l’impatto del coronavirus sulle varie economie possa essere decisamente pesante, spingendo alcuni Paesi persino a fare i conti con una possibile fase recessiva.

I riflettori dei mercati sono tutti puntati sul coronavirus: ci sono altri market movers da seguire con interesse nel breve?

Non è solo il virus cinese ad aver accantonato quella luna di miele che c’era da tempo sui mercati azionari, ma anche alcuni deludenti dati macro arrivati da oltreoceano.

La fiducia dei consumatori Usa è salita meno delle attese e l’indice manifatturiero di Richmond è crollato a -2 punti, dai 20 del mese passato.

In un contesto in cui sentiment sta peggiorando molto velocemente, farei attenzione tra poche ore alle parole che giungeranno dalla Lagarde, per capire eventuali mosse della Bce.