In vista della ricapitalizzazione da 2,5 Miliardi di Euro prevista da Banca Monte dei Paschi di Siena per fine ottobre, Anima Holding, si dice disposta a mettere a disposizione della banca senese una cifra che oscilla tra i 150 ed i 250 milioni di euro.

Ricapitalizzazione di MPS

La ricapitalizzazione di MPS è stata avanzata lo scorso agosto ed ha visto prima un voto favorevole del consiglio di amministrazione e successivamente l'approvazione da parte della BCE.

In tale contesto sono state determinanti le posizioni dei proxy advisor ISS e Glass Lewis che avevano consigliato agli azionisti di votare a favore dell'aumento di capitale, e il voto favorevole del ministero dell'economia che al momento risulta azionista di maggioranza di MPS con una quota del 64%.

I proxy advisor di ISS e Glass Lewis, sebbene favorevoli all'aumento di capitale, hanno prospettive differenti sull'operazione ed i suoi effetti. Per ISS "nonostante la diluizione significativa, l'operazione proposta è supportata da una motivazione convincente", dal canto suo invece il proxy Glass Lewis sostiene che la ricapitalizzazione sia una componente fondamentale nel piano di consolidamento del capitale , elemento chiave per la sua redditività a lungo termine.

Le trattative tra MPS e Anima Holding

Al momento non sono state ancora avviate trattative e negoziati tra l'istituto bancario e la società di gestione del risparmio, ma tale offerta potrebbe diventare significativa e determinante dopo l'assemblea prevista per giovedì 15 settembre, assemblea volta ad approvare definitivamente l'operazione di aumento di capitale del banco.

Se gli azionisti dovessero effettivamente approvare l'aumento di capitale l'amministratore delegato Luigi Lovaglio dovrà trovare sottoscrittori per coprire i 900 milioni rimanenti una volta esclusa la quota da 1,6 miliardi del ministero del tesoro.

In questo scenario la proposta di Anima Holding, disposta ad investire tra i 150 e 250 milioni potrebbe essere determinante e all'amministratore Lovaglio rimarrebbero da trovare sottoscrittori per coprire tra i 650 ed i 750 milioni.

Azioni MPS

Intanto le azioni di MPS, in linea con la maggior parte degli istituti bancari europei quotati in borsa, vede aumentare il valore delle proprie azioni a seguito della decisione della BCE di aumentare i propri tassi di interesse.

Nello specifico, i titoli MPS hanno guadagnato oltre il 18% nel weekend.