Il 2020 è stato senza dubbio un anno molto proficuo per tanti titoli tecnologici Usa che hanno messo a segno grandi rialzo.

Dopo un anno brillante però diverse azioni del comparto sono scese drasticamente dai massimi all'inizio del 2021.

Settore high-tech in frenata dopo un 2020 brillante

Questo ritracciamento, ovviamente, potrebbe avere senso per alcuni titoli tecnologici, poiché le valutazioni di alcune società stavano probabilmente andando troppo avanti.

Alcuni di questi titoli, in particolare le azioni dei titoli tecnologici di alta qualità con forti vantaggi competitivi, potrebbero essere in ipervenduti ora.

Come evidenziato da Daniel Sparks, uno dei contributori di The Motley Fool, un esempio di azione che sembra un buon acquisto dopo il sell-off è Apple ( NASDAQ: AAPL ).

Sparks invita a non lasciarsi ingannare dalla sua gigantesca capitalizzazione di mercato da 2,1 trilioni dollari.
L'idea è che le azioni di questa società tecnologica dominante abbiano ancora spazio per correre.

Apple: una crescita impressionante

I risultati trimestrali più recenti di Apple evidenziano l'ampia base di forza dell'azienda e il motivo per cui gli investitori dovrebbero avere le azioni tecnologiche nel loro radar.

Nel primo trimestre fiscale, concluso lo scorso 26 dicembre, Apple ha registrato tassi di crescita a due cifre anno su anno in ogni categoria di prodotto. Inoltre, Apple ha ottenuto ricavi record in ciascuno dei suoi segmenti geografici.

In totale, i ricavi del periodo sono stati di 111,4 miliardi dollari, in crescita del 21% anno su anno, mentre l'utile per azione è balzato del 35% a 1,68 dollari.

Nel frattempo, Apple ha raccolto un'enorme base di utenti attivi sui suoi dispositivi. Nella conference call relativa alla presentazione dell'ultima trimestre, il management di Apple ha affermato che ora la società vanta oltre 1,65 miliardi di dispositivi attivi.

La monetizzazione di questa redditizia base di utenti può essere vista nel segmento dei servizi di Apple, che ha generato entrate per 53,8 miliardi di dollari nell'anno fiscale 2020, con un aumento del 16% su base annua.

Il titolo Apple vale la sua valutazione premium

Ovviamente, con molti titoli tecnologici in calo nelle ultime settimane rispetto ai livelli visti all'inizio di quest'anno, alcuni investitori potrebbero essere nervosi all'idea di acquistare Apple.

Potrebbero chiedersi se questo sia solo un altro titolo tecnologico sopravvalutato, dopotutto, il rapporto prezzo/utili dell'azienda non suona esattamente come un affare.

Tuttavia, Apple ha forti vantaggi competitivi, che la mettono in grado di continuare a far crescere la sua base installata attiva nei prossimi anni.

Dopo anni passati a fornire hardware, software e servizi di qualità ai propri clienti, l'azienda ha guadagnato un forte potere di marca e fedeltà dei clienti. Questo, a sua volta, ha portato a un impressionante potere di determinazione dei prezzi.

L'iPhone, l'iPad, i Mac e gli AirPods dell'azienda, ad esempio, vengono venduti a prezzi molto più alti rispetto ai prezzi medi di smartphone, tablet, computer e cuffie di molti dei suoi concorrenti.

Inoltre, Apple non ha mostrato segni di perdere il suo potere di determinazione dei prezzi.
In effetti, i prezzi dei suoi iPhone più costosi sono aumentati costantemente negli ultimi anni.

Ad esempio, la società ha recentemente rilasciato un paio di cuffie da 549 dollari e la domanda ha superato l'offerta.

Con le azioni in calo del 15% rispetto al massimo storico di inizio anno, ora è un buon momento per gli investitori per prendere in considerazione la possibilità acquistare un titolo tecnologico di prim'ordine come Apple.