Gli investitori tendono a concentrarsi principalmente sull'esposizione azionaria nazionale, dato che hanno più familiarità con le società del loro Paese e la loro economia. Detto questo, ci sono sempre alcune cose interessanti che accadono al di fuori dei mercati nazionali, e che non dovrebbero essere trascurate.

I titoli europei, in particolare, stanno costantemente raggiungendo nuovi massimi storici, e potrebbero fornire una grande opportunità per aggiungere un'esposizione continentale al vostro portafoglio in questo momento. Esposizione che, detto tra noi, è spesso rara in Italia, nazione dove i risparmiatori si espongono per oltre il 60% a titoli nazionali, trascurando quelli globali.

Le azioni europee stanno beneficiando di molti degli stessi temi che sono presenti nei mercati statunitensi (l'unica alternativa spesso considerata dagli investitori nostrani), come la riapertura dell'economia e l'ottimismo che circonda la diffusione dei vaccini.

C'è anche una nuova ondata di riacquisti di azioni da parte delle aziende in Europa che dovrebbe aiutare a spingere i prezzi nei prossimi mesi, e gli investitori dovrebbero prendere in considerazione la forza dell'euro rispetto alla debolezza del dollaro americano.

Queste sono tutte ottime ragioni per considerare l'aggiunta di azioni dei migliori titoli europei in questo momento, ed è per questo che abbiamo messo insieme una lista di titoli e di ETF europei da poter comprare comprare per un'esposizione più corretta ai mercati.

Unilever PLC

La prima è Unilever, un'azienda internazionale leader nel settore dei beni di consumo e uno dei maggiori fornitori di prodotti per la cura personale nel mondo.

Con una vasta gamma di prodotti per la cura della casa e della persona, e categorie alimentari e prodotti che raggiungono oltre 2,5 miliardi di consumatori, gli investitori possono essere certi che i prodotti di questa società saranno sempre molto richiesti.

Si tratta di un grande titolo europeo per gli investitori più conservatori, che vogliono possedere un pagatore di dividendi di alta qualità, in quanto il titolo offre un interessante rendimento da dividendo del 3,28% in questo momento.

Unilever possiede marchi importanti come Dove, Hellman's, Axe e Vaseline, ed è un titolo noto per perseguire opportunità di acquisizione ad alta crescita in passato, tra cui il recente acquisto del business della cura degli uomini Dollar Shave Club.

Vale anche la pena notare che Unilever ha visto il 58% delle sue vendite nel 2020 provenire dai mercati emergenti, il che ci dice che l'azienda ha sviluppato una forte presenza in paesi con potenziale di crescita come il Brasile e la Cina.

La questione di fondo qui è che Unilever è una grande opzione per gli investitori interessati ad aggiungere una partecipazione di consumo globale di base al loro portafoglio.

Novo Nordisk A/S

Novo Nordisk è una società farmaceutica danese che è il principale fornitore di prodotti per la cura del diabete nel mondo. Con quasi il 50% di quota di mercato per volume del mercato globale dell'insulina, è un'azienda che ha stabilito un ampio vantaggio competitivo economico.

Purtroppo, il diabete è una condizione cronica che richiede un trattamento regolare, il che significa che Novo Nordisk vedrà vendite costanti per gli anni a venire. Considerate il fatto che l'obesità è un problema di salute diffuso che colpisce i paesi di tutto il mondo, ed è sicuro dire che Novo Nordisk è pronta a raggiungere una crescita delle vendite per molti anni a venire.

Questo titolo è stato un forte performer finora nel 2021, e ha guadagnato oltre il 12,5% da un anno all'altro. Novo Nordisk potrebbe essere ancora più in rialzo, specialmente data la promettente pipeline di farmaci dell'azienda.

L'azienda possiede anche uno degli unici farmaci per l'obesità approvati dalla FDA, l'ente regolatorio americano, Saxenda, che è diventato rapidamente il primo farmaco per l'obesità al mondo per le vendite, e potrebbe essere un buon motore di crescita a lungo termine.

Novo Nordisk ha anche aumentato il suo dividendo per oltre un decennio, e attualmente offre un rendimento da dividendo dell'1,76%, un altro motivo interessante per considerare l'aggiunta di azioni di questa società ad un portafoglio.

ASML Holdings NV

Interessante è anche ASML Holding NV, un importante fornitore di attrezzature per la produzione di semiconduttori che ha sede nei Paesi Bassi. L'azienda conta tutti i principali produttori di chip come suoi clienti, e serve sia clienti di memoria che di logica.

I prodotti chiave di ASML sono i sistemi di fotolitografia, che sono cruciali nel processo di produzione dei chip. L'azienda sta anche sperimentando la litografia Extreme Ultraviolet, che potrebbe aiutare i produttori di chip a creare chip più potenti che mai.

Quando si considerano tutti i modi in cui i semiconduttori vengono utilizzati in nuove tecnologie innovative, è facile riconoscere perché vale la pena aggiungere questo titolo per il lungo termine.

Che si tratti di reti 5G, big data, guida autonoma o intelligenza artificiale, c'è un sacco di nuove opportunità eccitanti per una società come ASML per crescere.

L'azienda ha riportato guadagni nel primo trimestre che hanno superato le aspettative, tra cui un fatturato di 4,36 miliardi di euro, in crescita del 3% su base annua, e dovrebbe continuare a beneficiare della carenza di chip per tutto il 2021.

E veniamo agli ETF

Ci sono molti ETF sui mercati europei che investono nei campioni nazionali ed in aziende meno note del continente, e ce ne sono parecchi anche sui mercati americani che fanno la stessa cosa.

Qui vogliamo suggerire in primis tre ETF disponibili negli States, ma che investono in Europa, che presentano eccellenti caratteristiche.

Il primo è il Franklin FTSE Europe ETF. L'investimento mira a fornire risultati che corrispondano strettamente, al lordo di commissioni e spese, alla performance del FTSE Developed Europe RIC Capped Index.

In normali condizioni di mercato, il fondo investe almeno l'80% delle sue attività nei titoli componenti l'indice FTSE Developed Europe Capped e nelle ricevute di deposito che rappresentano tali titoli.

L'indice FTSE Developed Europe Capped si basa sull'indice FTSE Developed Europe ed è concepito per misurare la performance dei titoli a grande e media capitalizzazione dei paesi europei sviluppati. Unilever, per dire, è la seconda posizione più grande (la prima è Rogers Corp.). Il costo dell'ETF è un mero 0.09% annuo.

Il secondo è SPDR Portfolio Europe ETF. L'investimento mira a fornire risultati d'investimento che, al lordo di commissioni e spese, corrispondano in generale alla performance di rendimento totale dell'indice STOXX Europe Total Market.

In condizioni normali di mercato, il fondo investe generalmente la quasi totalità, ma almeno l'80%, del suo patrimonio totale nei titoli che compongono l'indice. Utilizza una strategia di campionamento, il che significa che il fondo non è tenuto ad acquistare tutti i titoli rappresentati nell'indice.

L'indice è un indice ponderato sulla capitalizzazione di mercato a fluttuazione libera, concepito per fornire un'ampia rappresentazione delle società dell'Europa occidentale quotate in borsa. Anche in questo caso il costo annuo è un veramente esiguo 0.09%.

Tra le azioni più rappresentative detenute dal fondo, a parte Unilever (che va davvero per la maggiore...) spicca Linde, il noto produttore di gas medicali.

Il terzo è iShares Core MSCI Europe ETF. L'investimento mira a seguire i risultati di investimento dell'MSCI Europe IMI.

Il fondo generalmente investirà almeno l'80% del suo patrimonio nei titoli componenti l'indice sottostante e in investimenti che hanno caratteristiche economiche sostanzialmente identiche ai titoli componenti l'indice sottostante.

L'indice è un indice ponderato in base alla capitalizzazione di mercato corretto per il flottante libero che consiste in titoli dei seguenti 15 paesi o regioni del mercato sviluppato: Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Italia, Paesi Bassi, Norvegia, Portogallo, Spagna, Svezia, Svizzera e Regno Unito. Il suo costo annuo è identico agli altri due. 

Sui mercati europei ci sono diversi ETF di carattere generale che investono sui principali titoli, ma ce ne sono due più particolari, e molto performanti, che portiamo alla vostra attenzione.

Il primo è Deka STOXX Europe Strong Value 20 UCITS ETF. L’ETF investe in titoli azionari con focus value, quindi che presentano più valore inespresso rispetto ai competitor. I dividendi sono distribuiti agli investitori trimestralmente, e sono pari al 2,07%.

L’indice di spesa complessiva è pari allo 0,66% annuo. L’indice replica la performance dell’indice sottostante acquistando tutti i componenti dello stesso (replica totale).

Il secondo è SPDR MSCI Europe Small Cap Value Weighted UCITS ETF. L’ETF investe in titoli azionari con focus a bassa capitalizzazione. I dividendi sono reinvestiti nel fondo (accumulazione).

L’indice di spesa complessiva è pari allo 0,30% annuo. L’indice replica la performance dell’indice sottostante acquistando solo i componenti più importanti dello stesso (replica a campione).