ABN Amro, Svenska Handelsbanken e Lloyds sono accomunate da un basso profilo di rischio e da un elevato rendimento atteso per gli azionisti.

Titolo: ABN Amro 

Isin: NL0011540547

Rating Morningstar: 4 Stelle

ABN Amro può vantare una posizione di vantaggio competitivo rispetto ai competitor (Economic moat pari a Medio) per via della struttura oligopolistica del mercato bancario olandese. L’alto livello di concentrazione del settore in pochi player, infatti, le permette di realizzare economie di scala elevate e di esercitare un forte potere contrattuale nei confronti dei clienti.

Il suo modello di business, incentrato sul segmento retail e commerciale, le garantisce un basso profilo di rischio anche se la penalizza in un contesto di bassi tassi di interesse. Nonostante il basso costo del denaro nell’area euro, la banca olandese ha dimostrato di essere in grado di battere le stime del consensus nel terzo trimestre relativamente a utili e ricavi. Il titolo è scontato del 25% rispetto al fair value, alzato di recente dagli analisti di Morningstar da 16 a 17 euro, e promette un ulteriore ritorno per gli azionisti grazie al piano di buy back. ABN Amro ha uno dei surplus di capitale più alti tra le banche europee e gli analisti ipotizzano che l’istituto di credito possa impiegare il capitale in eccesso per riacquistare il 30% delle sue azioni in circolazione (report aggiornato 10 novembre 2021).

Titolo: Svenska Handelsbanken   

Isin: SE0007100599

Rating Morningstar: 4 Stelle

Svenska Handelsbanken è scambiata a un tasso di sconto del 15% rispetto al fair value di 120 corone svedesi (report aggiornato al 20 ottobre 2021), una delle valutazioni più convenienti tra le banche del nord Europa. Svenska è uno degli istituti di credito europei di maggiore qualità e ha un portafoglio di prestiti a basso rischio, due fattori che si ripercuotono positivamente sul lato dei costi come testimoniato dalla bassa percentuale di perdite sui crediti. Gli analisti apprezzano la spinta della banca verso l'asset management e il private banking e la strategia di focalizzarsi sui suoi mercati principali. Il titolo garantisce un dividend yield superiore al 4% e le stime di Morningstar indicano che la banca possa distribuire in futuro il 60% dei suoi utili, una quota superiore all'attuale payout del 40% (report aggiornato al 20 ottobre 2021).

Titolo: Lloyds Banking Group 

Isin: GB0008706128

Rating Morningstar: 4 Stelle

Le banche del Regno Unito hanno registrato buone performance da inizio anno, ma Lloyds ha ancora un discreto margine di apprezzamento come dimostra il suo rapporto Prezzo/Fair value di 0,68 (report aggiornato al 14 dicembre 2021). Gli analisti di Morningstar si aspettano un’ulteriore spinta al rialzo delle quotazioni delle banche britanniche con i prossimi aumenti dei tassi di interesse da parte della Bank of England e Lloys, che può vantare la più grande base di depositi in conto corrente del Paese, sarà quella che godrà dei maggiori benefici in termini di miglioramento del margine di interesse. L’istituto di credito ha un profilo di rischio più basso rispetto a quello dei competitor e questo, unito a una grande solidità patrimoniale (Common Equity Tier 1 molto più alto rispetto ai vincoli imposti dalle autorità europee), dovrebbero permettere all’azienda di continuare a remunerare gli azionisti con la cedola.

Di Francesco Lavecchia