Conoscere il trading dei futures e iniziare ad usarlo in autonomia, può davvero rappresentare una scelta vincente per l’investitore. Teoria e pratica, però, nella negoziazione dei futures sono due abilità completamente diverse, sebbene dipendano l’una dall’altra. Contrariamente a ciò che si pensa per fare soldi con il trading dei futures serve uno studio accurato e un broker online serio, affidabile e dai servizi competitivi, come iBroker.

Scopriamo tutti i dettagli in questa guida pratica, ma prima vogliamo ricordarvi che questo articolo non è un invito all’investimento e che il rischio di perdere i propri soldi è sempre in agguato. Non dimenticate di prendere piena padronanza dell’asset sul quale decidete di investire, prima di qualunque scelta finanziaria. In economia, la fretta non è mai una buona consigliera!

Come funziona il trading dei futures

Chi inizia a caldeggiare l’idea di avvicinarsi al trading dei futures lo fa perché vuole incorporare nel proprio portafoglio d’investimento uno strumento in più, che possa limitare il lato negativo delle operazioni e massimizzare i rialzi. Ma da dove bisogna cominciare per fare trading sui futures e avere un buon successo finanziario?

Dalle piattaforme di trading giuste, naturalmente, come quella di iBroker. Prima di soffermarci sui punti di forza di questo broker online, dobbiamo fare un passo indietro e capire bene cosa sono i futures e come funziona il trading su di essi. 

Dall’inglese Future Contracts, i futures sono contratti a termine realizzati in forma standard, così da permettere una più facile negoziazione in borsa. Il contenuto dei futures stabilisce che l’investitore acquista a un dato prezzo prefissato un determinato bene, a una data stabilita futura.

Chi acquista un futures, dunque, s’impegna ad acquistare alla scadenza prevista un’attività detta sottostante, al prezzo già noto in fase di sottoscrizione. Per attività sottostante s’intende:

  • una commodity, come grano, oro, metallo, caffè, etc.
  • un’attività finanziaria, come una valuta o un indice borsistico.

Il trading dei futures funziona come una classica attività di trading con la specifica  aggiunta dei Contratti per Differenza, acr. CFD, che consentono di operare sui prezzi dei futures sottostanti. A differenza della sottoscrizione di un singolo futures, dove la tua strategia può essere univocamente long o short, l’attività di trading ti permette di scommettere sia al rialzo che al ribasso dei mercati e ottenere profitti in entrambi i casi, posto che la tua previsione sia corretta.

Perché preferire iBroker per il trading dei futures

La società alle spalle di iBroker vanta sia la supervisione e la regolamentazione dell’autorità spagnola CNMV, Comisiòn National del Mercado de Valores, sia l’iscrizione nel registro italiano CONSOB: una doppia licenza di operatività. L’offerta finanziaria di iBroker è ricca di numerose possibilità d’investimento: forex, opzioni, indici, azioni, criptovalute, CFD e Futures, per citarne alcune.

Chi sceglie di aprire un conto con iBroker, potrà operare direttamente su strumenti che sono quotati nei mercati finanziari regolamentati, con l’applicazione di commissioni di intermediazione competitive e margini di garanzia professionali. I mercati futures offrono di per sé il vantaggio di essere più trasparenti degli altri asset e garantire una esecuzione più lineare in tutti i suoi passaggi.

L’architettura della piattaforma proprietaria di iBroker è studiata per assicurare una latenza minima degli ordini. I dati necessari ad ogni operazione vengono forniti gratuitamente e in tempo reale. La grafica alla quale si può avere accesso anche con un conto demo è avanzata e chiara nella fruizione delle funzionalità.

Anche il controllo del rischio può essere facilmente impostato per essere attivato in maniera automatica. La sezione didattica è adeguatamente costruita per accompagnare i principianti in un percorso di crescita finanziaria e la sezione demo permette di sperimentarne i contenuti senza alcun rischio reale. 

Perchè iniziare il trading dei futures

Coloro che riescono a cimentarsi nei trading dei futures, riescono a portare a casa anche uno stipendio mensile, se non di più, semplicemente sfruttando la ciclicità di alcuni mercati e una corretta strategia di azione. 

La leva finanziaria. Iniziare il trading dei futures permette di accedere allo strumento della leva finanziaria: un’opzione che consente di esporsi a mercato in maniera più ampia del proprio deposito. In altre parole, se ad esempio si deposita 10, grazie alla leva concessa si può aprire una posizione che vale 100 o più. La leva, infatti, è un moltiplicatore di denaro con grandezza variabile: 10x, 20x, 100x, 200x, etc. Il broker, in questo caso, coprirà la differenza di valore. Ciascun broker offre la propria leva finanziaria, con limiti specifici. 

Maggiore liquidità. Il numero di operazioni che si possono eseguire giornalmente è variabile. Più ampio è l’ingresso a mercato, maggiore sarà la probabilità di eseguire l’ordine al prezzo sperato. iBroker presenta il trading automatico, un sistema molto utile a questo fine. Basta impostare la strategia e il sistema farà il resto. 

Vasta gamma di mercati. Operare con i futures permette di accedere a una vasta gamma di mercati. Ciò permette di diversificare il proprio portafogli, indirizzando il proprio trading su più strade. 

Controllo del rischio. Gli investitori più esperti sono in grado di controllare il rischio delle posizioni aperte nel mercato sottostante, attraverso l’hedging. L’incastro tra futures e altri prodotti correlati permette operazioni compensative molto interessanti. 

Da dove cominciare per un profittevole trading dei futures

Per iniziare a fare trading dei futures in modo che il tuo patrimonio sia al sicuro da improvvise battute d’arresto segui questi passaggi: 

  1. Studia bene il trading e i futures separatamente. Questa fase preliminare ti consentirà di scoprire tutte le potenzialità dell’attività di trading in generale e dei futures in particolare. Se cerchi del materiale da cui iniziare puoi affidarti a broker online come iBroker che offrono un ausilio didattico completo, dal quale potrai apprendere tutto ciò che serve sapere.
  2. Valuta i mercati e scegli il tuo future. Una volta identificata la piattaforma che fa per te, verifica che abbia un ventaglio di futures disponibili ricco e variegato, come quello di iBroker. Ci sono mercati che si riveleranno essere più adatti alla tua strategia d’investimento, alcuni sono più volatili e indicati per operazioni intraday, altri sono perfetti per operazioni a lungo termine.
  3. Apri il conto e inizia oppure prova. La registrazione ad un broker online non richiede sempre un deposito obbligatorio, anzi in buona parte dei casi il deposito serve solo per iniziare ad operare in modo reale. Ogni piattaforma che si rispetti ha una versione demo, che permette di spulciare ogni dettaglio di questo mondo, associando la parte didattica a quella operativa. Sperimenta funzioni, grafici, impostazioni di stop loss e take profit e testa le tue capacità. Quando la versione demo produrrà dei frutti non casuali, sarai pronto per iniziare sul serio.

Attenzione ai rischi del trading dei futures

Il trading dei futures è uno strumento interessante per fare soldi, è vero, ma è un mezzo relativamente complesso, che non può essere considerato alla portata di tutti. Si rileva che circa il 75% degli investitori al dettaglio perde denaro con queste modalità d’investimento, pertanto è fondamentale acquisire le dovute preliminari conoscenze. I futures, inoltre, non sono protetti dal saldo negativo, pertanto le perdite possono potenzialmente superare il saldo del proprio conto.