Il mercato è pieno di idee per il vostro portafoglio, quindi bisogna concentrarsi su quelle che soddisfano i vostri obiettivi. Ogni portafoglio deve essere costruito appositamente per raggiungere proprio quegli obiettivi. Accoppiando una corretta selezione di titoli e fondi si possono utilizzare scelte che altrimenti sarebbero escluse, ma che possono aumentare il successo del proprio portafoglio.

Costruzione del portafoglio per la pensione: il metodo del reddito

Vi ricordate di quando avete giocato con i Lego quando eravate bambini?. I blocchi di plastica dai colori vivaci fornivano un mezzo per costruire qualsiasi cosa la vostra giovane immaginazione potesse evocare.

Allo stesso modo, il mercato offre innumerevoli scelte di titoli e prodotti finanziari (come fondi e/o ETF) in cui investire il vostro denaro duramente guadagnato, ma investire in modo sconsiderato o incauto quel denaro potrebbe causarvi grandi danni. Avere un obiettivo prestabilito o uno scopo dietro le vostre scelte vi assicurerà il successo. 

E siccome non è mai troppo tardi per pensare alla pensione, investire parte (mai tutti!) dei propri risparmi per costruirsi un portafoglio che produca un reddito constante durante la pensione è una delle due metodologie (l'altra è una pensione integrativa, di cui abbiamo recentemente offerto un'ampia selezione dei migliori fondi aperti italiani in questo articolo) da utilizzare.

I materiali giusti sono essenziali

Anche con un obiettivo prefissato, usare i materiali giusti per raggiungere quel dato obiettivo è essenziale. Se si vuole costruire un muro, per esempio, si hanno innumerevoli tipi di materiali che possono essere utilizzati per farlo. Costruire o progettare il proprio portafoglio per costruirsi un reddito può essere paragonato a costruire un muro intorno a noi stessi ed ai nostri cari, per resistere alle "tempeste della vita".

Un recinto di picchetto bianco, o di qualunque altro colore, potrebbe fermare i piccoli animali e i bambini dal violare la vostra barriera, ma una protezione equivalente (cioè leggera) nel vostro portafoglio non reggerà contro le tempeste o i forti colpi che la vita (ed anche il mercato) potrebbe portare, per esempio delle spese mediche inaspettate.

Spesso questi semplici recinti da montare in autonomia sono progettati più per scopi decorativi che per praticità. Molti investitori seguono gli slogan e gli annunci ad effetto per costruire portafogli (deboli) come questo recinto. Belli da vedere, ma per il resto non utili.

Una recinzione per la privacy fornirebbe una maggiore protezione. Tuttavia, essa non è progettata per essere una barriera a lungo termine. Questa barriera potrebbe fornire una protezione adeguata a medio termine, ma in un tempo prolungato potrebbe più fallire che raggiungere il proprio obiettivo. Marcirà e cadrà, magari.

Quando si costruisce un portafoglio, bisogna che sia "forte come un castello". Dovrebbe essere in grado di resistere ad anni di battaglie e rimanere forte, resistente di fronte alle avversità.

L'obiettivo di ogni investitore non dovrebbe essere quello di avere un portafoglio con un recinto da giardino o un recinto per la privacy, ma piuttosto un impenetrabile portafoglio con "mura degne di un castello". Non vogliamo nemmeno che il nostro portafoglio ci protegga semplicemente dalle tempeste della vita. Vogliamo che ci fornisca un reddito con cui vivere o con cui reinvestire.

Tutto si riduce alla costruzione

Quando si arriva al dunque, i dettagli minuziosi sono fondamentali. Come si mescola la malta, o il rapporto tra sabbia e acqua nel calcestruzzo è essenziale per avere un muro forte e resistente. Noi crediamo che mescolare nomi a rendimento conservativo con altri ad alto rendimento sia la via migliore per raggiungere il nostro obiettivo di rendimento in modo sicuro.

Abbinando questi titoli, creiamo un legame diretto tra i loro rendimenti e il rischio, onde produrre un rischio complessivo inferiore. Diversificando ulteriormente tra almeno 40 nomi in vari settori, come MLP, REIT e reddito fisso, solo per citarne alcuni, prendete le varie risorse a vostra disposizione e fate le scelte migliori.

Un esempio classico è quello di due uomini che costruiscono case. Uno usa materiali economici e temporanei come legno, fieno e stoppie, e l'altro usa materiali preziosi e robusti come malta, calcestruzzo e mattoni. Quando il fuoco della vita colpisce queste strutture, la struttura economica e fragile viene completamente consumata e distrutta, mentre l'edificio solido resiste. Gli investitori devono essere consapevoli di ciò con cui stanno costruendo il loro futuro finanziario, e come lo stanno costruendo. Non tutti i titoli sono creati uguali.

Quindi, come si costruisce un portafoglio che non solo può resistere agli incendi di una recessione, ma anche fornire l'alto reddito immediato di cui gli investitori e i pensionati hanno bisogno? Accoppiando i titoli. Usando questo metodo, gli investitori individuali possono raggiungere il duplice obiettivo di alti rendimenti e sicurezza.

Accoppiare i titoli insieme

L'ossigeno e l'idrogeno sono due elementi, e separatamente sono gas, ma insieme creano l'acqua, qualcosa di essenziale per la vita sulla Terra, ma anche una sostanza unica tutta in sé. Mescolare il carbonio con l'ossigeno crea sostanze completamente diverse, che possono anche essere estremamente dannose. Allo stesso modo, mescolare i titoli per trovare una miscela sicura e benefica è quel qualcosa che dobbiamo imparare a fare per ottenere il massimo rendimento col minimo rischio.

Esempio 1. Un portafoglio composto interamente da Oxford Lane Capital, che rende il 12,6%, Highland Income Fund, che rende l'8,7%, e XAI Octagon Floating Rate & Alternative Income Term Trust, che rende il 9,4%, produrrebbe un reddito immediato estremamente elevato (12%). Ma la volatilità dei prezzi (28,84% contro il 12% del mercato) darebbe probabilmente l'ulcera alla maggior parte degli investitori.

Esempio 2. Nel frattempo, un portafoglio di AT&T, che rende il 6,9%, Atlantica Sustainable Infrastructure, che rende il 4,8%, e W.P. Carey, che rende il 5,9%, sarebbe estremamente difensivo. Ma mancherebbe anche la generazione di reddito di cui la maggior parte degli investitori e dei pensionati ha bisogno (perché sarebbe un buon, ma non ottimo, 7,40% contro il 9,15% del mercato).

Esempio 3. Un mix, magari tra chi rende di più e chi rende di meno, Come Oxford Lane e W.P. Carey. Un semplice portafoglio 50/50 avrebbe un rendimento annuale dell'11,30%, con il reinvestimento dei dividendi, e sarebbe superiore al mercato. E' vero che la volatilità sarebbe maggiore del mercato, ma ancora sotto controllo, e il reddito generato sarebbe certamente interessante.

Restando diversificati in settori resistenti all'inflazione e mescolando titoli stabili e a medio rendimento con titoli a più alto rendimento, raggiungiamo facilmente entrambi gli obiettivi: conservazione del capitale ed elevato reddito immediato.

Qualche altro esempio

Prendiamo un portafoglio composto da 4 prodotti finanziari, quattro ETF. Azioni al 47,50%, obbligazioni al 50%, materie prime al 2,5%. Gli ETF in questione sono SPDR MSCI ACWI UCITS ETF, iShares Core Euro Government Bond UCITS ETF (Dist), iShares Euro Corporate Bond ESG UCITS ETF (Dist) e iShares Diversified Commodity Swap UCITS ETF.

I vantaggi? Costo di gestione annuale solo dello 0,25%, performance ad 1 anno del +28,66%, volatilità di appena il 10,39%. Ottimo rendimento con basso rischio.

Considerate i vantaggi o gli svantaggi di ogni scelta

Quando si cerca di investire in un titolo a sé stante, bisogna prima verificare la qualità del suo bilancio, la sua copertura dei dividendi e le sue prospettive future. Se supera questi controlli, bisogna poi valutare il suo valore rispetto al suo prezzo. Se è sopravvalutato lo si evita, e se è sottovalutato si dovrebbe considerare di acquistarlo, ma l'aspetto più difficile è sapere come si inserirà nel vostro portafoglio totale.

È qui che l'accoppiamento dei titoli riduce il mal di testa e rende più facile la gestione e la strategia del portafoglio. Considera la nostra combinazione di esempio sopra riportata al 50/50. Il primo titolo genera un reddito elevato, ma soffre di volatilità dei prezzi, il che significa che potrebbe essere escluso da un portafoglio conservativo. I rendimenti del secondo sono inferiori all'obiettivo, ma esso vede un forte apprezzamento dei prezzi e una maggiore stabilità.

Ci sono ragioni per escludere entrambi individualmente, ma insieme, come coppia, il loro rendimento più alto e la media volatilità significano che possono essere inclusi in un portafoglio ideale. Insieme forniscono una maggiore diversificazione e la possibilità di ampliare la portata dei vostri investimenti.

Nell'esempio con gli ETF, invece, due di essi distribuiscono il dividendo, e due no. Quindi una parte del reddito finisce direttamente sul conto corrente dell'investitore. Nonostante questo, la performance è davvero buona, per essere un portafoglio con un'esposizione al 50% di obbligazioni, anche in virtù di una volatilità decisamente sotto controllo.

Gli investitori, quando determinano la strategia del loro portafoglio, devono rivedere l'intera portata del loro perimetro di sicurezza prima di scegliere i singoli mattoni (cioè i titoli o i prodotti) usati per costruirlo. I mattoni da soli, senza malta, non saranno altrettanto forti. Questo abbinamento di titoli permette di includere titoli altrimenti esclusi per migliorare la composizione complessiva di un portafoglio.