Poste italiane, attraverso la sua controllata Postepay ha perfezionato l’acquisizione di Lis Holding di International Game Tecnology, annunciata lo scorso febbraio, con un'operazione da 700 milioni di euro che porterà il 100% della holding sotto il controllo di Poste Italiane.

Matteo Del Fante, l’amministratore delegato di Poste Italiane ha definito l’operazione come la più rilevante nella storia di Poste.

L’acquisizione

Poste Italiane e Lis sono partner commerciali di lunga data, ha dichiarato l’AD di Poste, e l’acquisizione, frutto di lunghi mesi di trattative e adeguamenti, ha dovuto attendere le varie autorizzazioni da parte dei garanti della concorrenza. Lis, ha dichiarato Matteo Del Fante, si avvale di una piattaforma paytech proprietaria con competenze distintive, sviluppata e supportata da un team di controllo altamente qualificato, ed opera nel mercato italiano dei pagamenti di prossimità mediante una rete nazionale di oltre 54mila punti vendita. Lis nello specifico offre servizi di pagamento per bollettini, ricariche di carte prepagate e telefoniche, l’emissione voucher e servizi per le imprese.

Elementi di interesse per Poste Italiane che con l’acquisizione della Holding, passeranno sotto il controllo indiretto di Poste, tramite Postepay. Si tratta di un'operazione commerciale imponente e importante che, lo stesso Del Fante, non ha mancato di definire la più rilevante acquisizione nella storia di Poste Italiane.

La posizione di Lis nel mercato italiano

Nella propria dichiarazione Del Fante ha evidenziato gli importanti risultati registrati da Lis negli ultimi semestri, sottolineando che, nel primo semestre del 2022 la società ha ottenuto ottimi risultati in costante crescita ed accelerazione, e l'acquisizione da parte di Paypal di Lis permetterà, nelle mire di Del Fante, un'ulteriore accelerazione anche nel secondo semestre. Il pieno controllo di Lis, spiega l’amministratore, unito all’internalizzazione del Know-how tecnologico da parte di postepay, consentirà alla società di ampliare la propria offerta di prodotti e servizi, soprattutto per le piccole e medie imprese, rafforzando così la posizione della società nel mercato paytech italiano.

Effetti sui mercati

Il valore di mercato di Lis Holding, è di circa 700 milioni di euro, che comprendono una cassa netta da circa 70 milioni. Pertanto l’offerta di Poste Italiane, giunta attraverso la controllata Postepay è stata di 700 milioni per rilevare il 100% del capitale della Holding. L’imponente acquisizione ha fatto volare il valore delle azioni di Poste Italiane che hanno registrato un guadagno nell’ordine dell1% passando da circa 8,35€ ad azione a 8,48€ per poi assestarsi intorno agli 8,41€.