Signori e signore: la compagnia è servita. Gli azionisti di British Airways e Iberia hanno detto sì alla fusione delle due compagnie aeree, per dar vita al secondo maggior vettore europeo. Ricordiamo che i board delle due società avevano già raggiunto un'intesa sulla fusione ad aprile e l'autorità Ue di controllo ha gia' dato il suo via libera al'intesa. La fusione sarà completata a gennaio e consente la nascita della seconda compagnia aerea europea per capitalizzazione di mercato, dietro Lufthansa. BA controllerà il 55% del capitale della nuova società e Iberia il 45%.
"Gli azionisti di Iberia e British Airways - si legge in una nota di Iberia - hanno approvato oggi la fusione delle due compagnie. Gli azionisti dei due vettori hanno così approvato l'ultima condizione per la fusione che si completerà definitivamente quando le azioni della holding del nuovo Gruppo aereo internazionale (IAG) saranno quotate in borsa verso la fine di gennaio. IAG è registrata come compagnia spagnola, con domicilio fiscale a Madrid, dove avrà sede il Cda e l'Assemblea degli azionisti. La sede operativa e finanziaria avrà sede a Londra".