Bca MPS: via libera assemblea a modifica alcuni articoli dello Statuto

L’assemblea ha approvato quanto proposto dal Cda circa le politiche di remunerazione a favore dei Consiglieri di Amministrazione, dei dipendenti e dei collaboratori non legati alla società da rapporti di lavoro subordinato.

L’assemblea straordinaria di Banca Monte dei Paschi di Siena ha deliberato di modificare alcuni articoli dello Statuto per adeguarlo alle disposizioni di vigilanza della Banca d’Italia in tema di organizzazione e governo societario delle banche. Sono stati modificati l’art. 13, prevedendo espressamente che è competenza dell’assemblea approvare le politiche di remunerazione e i piani di compensi basati su strumenti finanziari, l’art. 15, che prevede per gli amministratori i requisiti di indipendenza individuati dal codice di autodisciplina delle società quotate e un nuovo ultimo comma sulla revoca degli amministratori, l’art. 17, che detta le competenze attribuite in via esclusiva al Consiglio e descrive le funzioni dei Comitati interni al Consiglio medesimo, l’art. 23 che attribuisce al Presidente specifici compiti tesi ad assicurare il bilanciamento dei poteri all’interno degli organi della Banca e l’art. art. 26, che detta i meccanismi di nomina e i compiti stabiliti per il Collegio Sindacale. L’assemblea, inoltre, ha approvato quanto proposto dal Consiglio circa le politiche di remunerazione a favore dei Consiglieri di Amministrazione, dei dipendenti e dei collaboratori non legati alla Società da rapporti di lavoro subordinato.