CALA L'INFLAZIONE NELLA DISTRIBUZIONE MODERNA

Secondo quanto emerge dall’Osservatorio Prezzi di Panel International, l’inflazione nella distribuzione moderna (prodotti di largo consumo) a maggio 2009 è ulteriormente scesa attestandosi all’1,7% (aprile 2,2%).

Secondo quanto emerge dall’Osservatorio Prezzi di Panel International, l’inflazione nella distribuzione moderna (prodotti di largo consumo) a maggio 2009 è ulteriormente scesa attestandosi all’1,7% (aprile 2,2%). L’inflazione dei prodotti di largo consumo è trascinata verso il basso dall’alimentare. In particolare il prezzo del latte cala dell’ 1,8%, quello dell’olio dell’ 1,2%, quello di yogurt e formaggi bianchi dello 0,9%.“L’impegno delle aziende di produzione e distribuzione in questo momento di crisi è molto forte” ha dichiarato Stefano Galli, Amministratore Delegato The Nielsen Company “e ciò si evidenzia non solo con il continuo sostegno promozionale ma anche con il generale tentativo di contenimento dei prezzi”. “Il consumatore” ha continuato Galli “è consapevole e molto attento, ricerca la miglior offerta qualità/prezzo, tende a comperare in promozione, a stoccare ciò che può ed è tornato alla buona abitudine di fare la lista della spesa per ridurre gli acquisti di impulso (58%). Assistiamo anche al recupero della dimensione domestica con 1 italiano su 3 che prepara più frequentemente rispetto al passato pane, torte e pasta fatta in casa e 1 italiano su 5 che esce meno a cena.”