Nuova importante novità dagli Stati Uniti. La Cftc, ossia l'autorità che vigila sui futures e derivati americani, ha deciso vietare alle 123 società registrate in America che operano sui futures, l'acquisto di titoli di Stato europei con somme e per conto dei propri clienti. Al contrario, i big dei futures potranno acquistare per i clienti soltanto titoli di Stato americani.
Il Sole 24 Ore riferisce: "nel provvedimento sui limiti di posizione la Commissione sembra aver tenuto conto delle critiche che le erano piovute addosso dopo che a gennaio aveva avanzato una prima proposta, riferita solo ai mercati energetici. Tuttavia il presidente della Cftc, Gary Gensler, è stato indotto all'ultimo momento a rinviare il voto, in risposta all'osservazione che mancava una definizione certa dei tempi di applicazione".
L'AdnKronos , citando l'emittente, riferisce: "la decisione è destinata a creare nuove tensioni proprio nel giorno in cui il ministro del Tesoro Timothy Geithner si è recato in Europa per portare il sostegno americano al piano europeo di rafforzamento dell'euro. La decisione della Cftc che è immediatamente operativa colpisce un mercato stimato in 150 miliardi di dollari, tale è la cifra raccolta annualmente presso i clienti per questo tipo di investimenti".