Confalonieri ottimista sui conti Mediaset

Il presidente di Mediaset Fedele Confalonieri conferma il cauto ottimismo sui risultati del secondo trimestre, in particolare sulla raccolta pubblicitaria.

Il presidente di Mediaset Fedele Confalonieri conferma il cauto ottimismo sui risultati del secondo trimestre, in particolare sulla raccolta pubblicitaria."Ci sono segnali di miglioramento, ma restiamo in attesa di scaramanzia anche perché in questo periodo si naviga a vista", ha affermato il manager.I risultati, definiti "in linea con il budget", dovrebbero registrare un miglioramento rispetto a un primo trimestre che ha chiuso con i ricavi netti in calo del 12% e la raccolta pubblicitaria in flessione del 13%.Ma non basta. Mentre si attende di alzare il sipario sui conti trimestrali, il gruppo del Biscione continua poi a guardarsi intorno, come ha confermato lo stesso Confalonieri, riferendosi all'intenzione di Mediaset di partecipare al consolidamento del settore televisivo spagnolo.Bisogna però ammettere che il mercato pubblicitario spagnolo appare in rallentamento con un andamento negativo del 35% in aprile-maggio rispetto al -28% del primo trimestre. La controllata di Mediaset Telecinco, che nel primo trimestre 2009 ha registrato un andamento negativo del 38%. Equita ritiene che potrebbe quindi registrare un peggioramento stabilizzazione del trend nel secondo trimestre, mentre ci aspettavamo un miglioramento del trend. Per questo motivo il broker ha deciso di fissare il rating su Mediaset al gradino hold con un target price a 4,05 euro. Commentando il fronte sportivo, Confalonieri ha affermato: "Kakà ha sanato i bilanci del Milan. Hanno fatto bene i dirigenti. Certe offerte sono da cogliere. Ora c'è una bella squadra, con giocatori più giovani ed un allenatore più giovane che magari diventa il nuovo Sacchi o il nuovo Capello".Il titolo reagisce a Piazza Affari con un -0,30%, scambiato a 4,13 euro.