GM CHIEDERA' OGGI IL FALLIMENTO

Una mossa che porterà la centenaria casa automobilistica, una volta considerata il simbolo delle possibilità e del dinamismo dell'economia Usa, ad una nuova incerta era di proprietà governativa.

General Motors oggi presenterà domanda di fallimento. Una mossa che porterà la centenaria casa automobilistica, una volta considerata il simbolo delle possibilità e del dinamismo dell'economia Usa, ad una nuova incerta era di proprietà governativa.Il programmato inoltro della richiesta, confermato dai funzionari dell'amministrazione Obama, sarebbe il terzo in ordine di grandezza nella storia degli Usa e il maggiore di tutti i tempi nella storia dell'industria del paese. La decisione di spingere GM verso un procedimento rapido di bancarotta e fornire 30 miliardi di dollari di fondi aggiuntivi per ristrutturare la casa automobilistica è una grande scommessa per la presidenza Obama.