A GONFIE VELE L'AUMENTO DI CAPITALE ENEL

In un'intervista rilasciata al Giornale, il direttore amministrazione, pianificazione e controllo di Enel, Luigi Ferraris, ha affermato che l'aumento di capitale di Enel sta andando bene.

In un'intervista rilasciata al Giornale, il direttore amministrazione, pianificazione e controllo di Enel, Luigi Ferraris, ha affermato che l'aumento di capitale di Enel sta andando bene. "Abbiamo incontrato tutti i principali fondi di investimento, con un'accoglienza molto buona - ha spiegato il manager. Risposta positiva anche dei piccoli azionisti, dai quali dall'1 al 3 giugno sono arrivate 11 mila telefonate per chiedere informazioni".L'aumento di capitale aumenterà il valore intrinseco dell'Enel. Secondo il manager sarà "un riequilibrio del suo stato patrimoniale e darà i mezzi per una crescita del gruppo e dei suoi utili, che verranno distribuiti al 60% agli azionisti".Per quanto riguarda il futuro, Ferraris spiega che "in un mare in tempesta, Enel naviga in serenita' grazie a un portafoglio di impianti competitivo e diversificato, che vede una marginale incidenza del gas, il che ci consente in momenti come questo di avere il pieno funzionamento delle centrali. In secondo luogo, tendiamo ad avere contratti di fornitura a lungo termine e a prezzo fisso, il che ci permette di contare su un flusso di margini stabili e definiti nel tempo". Ricordiamo che nell'ambito dell'operazione di aumento di capitale l'Amministratore Delegato e Direttore Generale Fulvio Conti ha sottoscritto n. 248.365 azioni di nuova emissione, per un corrispettivo complessivo di 715.575 euro, inclusivo dell'acquisto sul mercato di diritti di opzione.Goldman Sachs ha deciso di aumentare il target price del titolo da 4,3 a 5 euro, mantenendo tuttavia il giudizio neutral. Il broker spiega di aver rivisto le stime per incorporare l'aumento di capitale da 8 miliardi di euro del gruppo elettrico.