IL PEGGIO DELLA CRISI E' ALLE SPALLE?

La commisisone europea sottolinea che il peggio della crisi probabilmente è alle spalle per l'eurozona ma la crescita della disoccupazione e la caduta degli inventari peserà sulla ripresa.

La commisisone europea sottolinea che il peggio della crisi probabilmente è alle spalle per l'eurozona ma la crescita della disoccupazione e la caduta degli inventari peserà sulla ripresa. Nell'ultimo rapporto trimestrale la Commissione Ue aggiunge che il programma di stimoli sta dando risultati ma che i governi devono ritornare a politiche fiscali prudenti una volta che la ripresa si è rafforzata.Nelle ultime settimane ci sono stati i primi segnali di miglioramento. Il peggio sembra essere alle nostre spalle in termini di contrazione di Pil e le nostre previsioni di primavera predicono una lieve ripresa per il 2010. Nel primo trimestre dell'anno, il Pil dell'eurozona, colpito dalla crisi finanziaria globale ha toccato il livello record di -2,5%, rispetto ai tre mesi precedenti.Bisognerà fare attenzione alle correzioni degli inventariche insieme all'aumento della disoccupazione potrebbe incidere negativamente sul Pil.