Istat: cresce l'indice delle retribuzioni contrattuali

L’aumento registrato nel periodo gennaio-maggio 2009, in confronto al corrispondente periodo dell’anno precedente, è del 3,6 per cento.

Alla fine di maggio 2009 i contratti collettivi nazionali di lavoro in vigore relativamente alla sola parte economica, riguardano l’81,9 per cento degli occupati dipendenti rilevati per il periodo di riferimento degli indici (dicembre 2005); a essi corrisponde una quota del 79,9 per cento del monte retributivo osservato.Nel mese di maggio 2009 l’indice delle retribuzioni contrattuali orarie, con base dicembre 2005=100, ha presentato una variazione nulla rispetto al mese precedente e un incremento del 3,0 per cento rispetto maggio 2008. L’aumento registrato nel periodo gennaio-maggio 2009, in confronto al corrispondente periodo dell’anno precedente, è del 3,6 per cento.