LA FIAT E' ALLA RICERCA DI NUOVI PARTNER

Il quotidiano statunitense riferisce che dopo il fallito tentativo di acquisire Opel, l'ad del Lingotto Sergio Marchionne intende concentrare l'attenzione sulla ristrutturazione di Chrysler.

Il Wall Street Journal ritiene che senza Opel, Fiat si alla ricerca di un altro partner. Il quotidiano statunitense riferisce che dopo il fallito tentativo di acquisire Opel, l'ad del Lingotto Sergio Marchionne intende concentrare l'attenzione sulla ristrutturazione di Chrysler. Dietro le quinte, tuttavia, ci si aspetta che Fiat cerchi un altro partner, idealmente in Europa, che possa darle la dimensione necessaria in un'industria dominata da rivali più grossi e schiacciata dall'eccesso di capacità produttive.Il Wall Street Journal Europe aggiunge che Opel, con le operazioni complementari e i fondi dei governi, era per l'a.d. di Fiat, Sergio Marchionne, il veicolo perfetto per realizzare le sue ambizioni globali. Fiat sarà comunque il quinto maggiore produttore automobilistico al mondo per unità vendute, considerando l'eventuale controllo di Chrysler. Ma anche così, Fiat rimarrà lontana dal target di 6 milioni di auto da vendere, necessari per sopravvivere sul mercato.Fiat non è sottopressione da muoversi subito; può reclamare di dover focalizzare l'attenzione sulla realizzazione del valore da Chrysler, che rappresenta, dopo tutto, un'opzione libera.