Le Borse del Vecchio Continente chiudono in luce verde

I principali listini europei chiudono la sessione in territorio positivo, fermandosi, però a distanza dai minimi di giornata in scia all’andamento negativo di Wall Street.

I principali listini europei chiudono la sessione in territorio positivo, fermandosi, però a distanza dai minimi di giornata in scia all’andamento negativo di Wall Street. Le Borse Usa risentono del balzo del petrolio oltre i 71 dollari, sui massimi degli ultimi 7 mesi.Londra chiude registrando un +0,55% a 4429,23 punti . Tra le blue chips si mettono in evidenza Vedanta Resource (+7,85%) e Eurasian Natural (+7,48%). Crollano Thomas Cook (-7%) e Carnival (-3,24%).Segno più per Francoforte +1,07% a 5051,18 punti. Bene Adidas (+6,89%) e Merck (+3,65%). In rosso Sap (-1,25%) e Volkswagen (-0,98%).Parigi chiude la seduta con un rialzo dello 0,56% a 3315,27 punti . Brillano Stmicroelectronics (+5,87%) e Vallourec (+3,65%). In territorio negativo ci sono Eads (-2,5%) e Veolia Environnement (-1,8%).Tra le altre piazze Bruxelles ha chiuso con un vantaggio dello 0,37% a 2064,32 punti, Zurigo ha archiviato la seduta con un progresso dello 0,68% a 5425,08 punti, ed Amsterdam mostra un incremento dell'1,49% a 266,96 punti.