Proviamo a fare un po' il punto della situazione sul Lodo Mondadori. Stando a quanto ricostruisce Reuters i giudici del processo civile d'appello avrebbe deciso "di fissare dei termini per il deposito di ulteriore documentazione della Fininvest e della Cir, in seguito alla richiesta da parte del gruppo che controlla Mondadori e Mediaset di un'integrazione della perizia tecnica depositata lo scorso 24 settembre".
Ricordiamo che la Fininvest dovrebbe corrispondere alla Cir 440-490 milioni di euro.
Ma il gruppo che fa capo alla famiglia Berlusconi ha sottolineato che la perizia ha stabilito che la sentenza di primo grado è censurabile oltre nel quantum anche nel merito dei criteri per determinare il quantum.
L'amministratore delegato di Fininvest, Pasquale Cannatelli, smentisce le indiscrezioni di stampa che hanno parlato di un accordo tra Fininvest e Cir per un risarcimento di 350 milioni a favore del gruppo di Carlo de Benedetti nella causa civile in corso a Milano sul cosiddetto Lodo Mondadori.
"Sono colpi di sole, anche se l'estate è finita", ha tagliato corto Cannatelli che ha partecipato all'udienza di davanti ai giudici della seconda corte civile d'appello di Milano.