Maire Tecnimont: nuova commessa per impianto di trattamento in Iran

Il costo complessivo dell’impianto è stimato in circa €1,3 miliardi, di cui oltre €200 milioni di competenza del gruppo Maire Tecnimont.

Maire Tecnimont annuncia di aver ricevuto una lettera d’intenti da Petropars (“PPL”), società della Naftiran Intertrade Company (“NICO”), a sua volta controllata dalla compagnia petrolifera nazionale iraniana (National Iranian Oil Company, “NIOC”), per la realizzazione di un impianto onshore EPC, parte di un complesso integrato di trattamento gas a Tombak (Iran).Il progetto costituisce la fase 12 di sviluppo del South Pars Gas Field, situato al confine con il Qatar e considerato il più grande giacimento di gas naturale al mondo, e prevede la realizzazione di un impianto di trattamento gas con una capacità pari a circa 3 miliardi di standard cubic feet per day (SCFD), comprese le unità di Liquid Processing (EPC2), Gas Processing (EPC3) e le infrastrutture Off-Site.L’impianto EPC3 sarà realizzato da un consorzio costituito da Tecnimont S.P.A., principale società operativa del gruppo Maire Tecnimont, e dalle società iraniane Nargan, Dorriz e Gamma. Il costo complessivo dell’impianto è stimato in circa €1,3 miliardi, di cui oltre €200 milioni di competenza del Gruppo Maire Tecnimont, cui saranno affidati i servizi di project management, ingegneria, procurement e assistenza alla costruzione.La firma del contratto è prevista per il mese di luglio 2009, mentre il completamento del progetto è atteso entro la fine del 2012.