Petrolio: close in lieve calo, ma i prezzi restano sopra quota 68 $

La flessione odierna, quasi interamente recuperata nel finale, è stata alimentata dal recupero del dollaro e dai dubbi sulla sostenibilità della ripresa.

Avvio di settimana debole per i prezzi del petrolio che dopo il buon rialzo della scorsa ottava sono tornati a perdere posizioni, pur recuperando quasi interamente le perdite iniziali. Ad indebolire le quotazioni quest’oggi, oltre ad un recupero del dollaro sulle altre valute, sono stati alcuni timori legati all’effettiva sostenibilità della recente ripresa dei prezzi. Alcuni analisti hanno iniziato ad affermare che le attuali quotazioni non trovano piena giustificazione nei fondamentali, nonostante proprio la settimana scorsa Goldman Sachs abbia rivisto al rialzo le stime sui prezzi attesi in media quest’anno. A fine giornata così le vendite hanno avuto la meglio, anche se il future con scadenza giugno è riuscito a limitare i danni ad un frazionale calo dello 0,22%, fermandosi a quota 68,3 dollari.