PEUGEOT IN CERCA DI NUOVI ALLEATI

Thierry Peugeot ha spiegato che Psa Peugeot Citroen è pronta a studiare "alleanze" oppure "avvicinamenti".

Thierry Peugeot, presidente del Consiglio di sorveglianza dell'omonima società automobilistica, in un'intervista apparsa oggi su "Les Echos", ha spiegato che Psa Peugeot Citroen è pronta a studiare "alleanze" oppure "avvicinamenti". Fino ad ora, i dirigenti del gruppo avevano sempre escluso possibili alleanze, accontentandosi di cooperazioni industriali. "Si desidera restare indipendenti, restare nell'automobile e proseguire con lo sviluppo dei modelli - ha detto Peugeot -. La famiglia non si oppone a un certo numero di alleanze o di avvicinamenti".Ieri, tra l'altro, era il primo giorno di Philippe Varin alla guida del gruppo Psa, Peugeot Citroen. Gli analisti di Credit Suisse guardano già alle opzioni strategiche e strutturali che verranno portate avanti dal nuovo amministratore delegato per garantire la continuità nel lungo termine del colosso automobilistico francese. Nell'attesa di vedere i primi risultati di Varin l'ufficio studi della banca elvetica ha confermato la raccomandazione "outperform" su Psa, ma ha alzato il prezzo obbiettivo a 26 euro dai precedenti 18 euro.