Pirelli RE: il Cda definisce le condizioni dell’aumento di capitale

Il prezzo unitario di sottoscrizione delle azioni di nuova emissione è di 0,5 euro, senza sovrapprezzo, mentre il rapporto di assegnazione è di 135 a 7 .

Il Cda di Pirelli RE ha definito le condizioni dell’aumento di capitale deliberato dall’assemblea del 17 aprile 2009, in via scindibile, a pagamento per massimi 400 milioni di euro.L’operazione avrà luogo mediante emissione di azioni ordinarie con godimento 1° gennaio 2009 e del valore nominale di 0,50 euro ciascuna, da offrire in opzione agli azionisti Pirelli RE in proporzione al numero di azioni possedute.In particolare, il prezzo unitario di sottoscrizione delle azioni di nuova emissione è stato fissato in 0,50 euro, senza sovrapprezzo, mentre il rapporto di assegnazione in opzione è stato determinato in misura pari a 135 azioni di nuova emissione ogni 7 azioni già possedute.Conseguentemente, l’operazione comporterà l’emissione di un massimo di 798.574.564 nuove azioni per un aumento del capitale sociale di ammontare pari a 399,3 milioni di euro.I diritti di opzione potranno essere esercitati dal 15 giugno 2009 al 3 luglio 2009 (periodo di offerta) e potranno essere negoziati in Borsa dal 15 giugno 2009 al 26 giugno 2009.L’aumento di capitale si colloca nell’ambito del piano industriale 2009-2011, finalizzato a ridare slancio alla Società e, più in particolare, a porre la stessa nella condizione di perseguire - con una struttura più solida, adeguata anche alle particolari condizioni del mercato verificatesi a seguito della crisi che ha interessato i mercati finanziari in generale e il settore immobiliare in particolare - le azioni previste dal piano stesso e a migliorare il rapporto tra indebitamento e mezzi propri, rafforzando la struttura patrimoniale.Si ricorda, infine, che l’azionista di controllo Pirelli & C. S.p.A. si è impegnato irrevocabilmente nei confronti della Società a esercitare integralmente i diritti di opzione ad esso spettanti quale titolare del 56,45% del capitale della Società ante aumento di capitale e si è dichiarato altresì disponibile a sottoscrivere le azioni che, al termine della procedura di offerta, dovessero risultare non sottoscritte. Pirelli & C. adempirà al proprio impegno convertendo in capitale parte del proprio credito finanziario verso la Società.